QT-2015: ora è ufficiale 1° M. Borghetti, 2° M. Bernini! PDF Stampa E-mail
Scritto da cb   
Martedì 29 Settembre 2015 16:56

Il World Qualifier Tournament 2015 GAYP è stato vinto da Michele Borghetti, secondo classificato Matteo Bernini! I due azzurri sono giunti a pari punti in testa. E soprattutto garantito che il titolo iridato resti in Italia: nel 2016 il match Gayp sarà tra il detentore Sergio Scarpetta e lo sfidante Michele Borghetti, Campione del Mondo 3-move (nella foto a sinistra in primo piano opposto a Richard Beckwith).

Ma adesso è ufficiale, due italiani nelle prime due posizioni. Le verifiche dei quozienti hanno corretto l'iniziale classifica che vedeva solo quarto Matteo Bernini (a desta opposto a Bashim Durdyev), che in realtà è arrivato secondo come sembrava dai primi quozienti sviluppati (a mente) dal GM° Michele Borghetti. 


Abbiamo atteso qualche giorno per scriverlo. Prima era necessario verificare, poi segnalare ed infine aspettare l'esito dei riscontri del board WCDF, di cui oltre al Presidente Mondiale Richard Beckwith (USA), il segretario generale John Reade (UK) ed il tesoriere Ian Caws (UK), fanno parte anche Ezio Valentini (Direttore dei Tornei WCDF) e Carlo Bordini (Vice-Presidente Mondiale WCDF).

Il Challenge di designazione dello sfidante al titolo mondiale, iniziato il 21 settembre dopo il torneo Open del Galles (vinto sempre da Michele Borghetti) si è concluso il 24 e non sono stati necessari spareggi, sebbene ben sei giocatori siano giunti in vetta a pari punteggio.

Di seguito i tabelloni completi.











Tra le donne Amangul Berdiyeva riconquista lo scettro iridato grazie al miglior quoziente rispetto a Nadiya Chyzhevska.








Affascinante la sede di gara, un hotel in pieno stile locale, che sembrava riportare l'orologio del tempo a secoli fa, e la località Knighton, immersa nel cuore del Galles, tra verde, villette ed un ambiente suggestivo.

Il 23 settembre si è svolta anche l'Assemblea mondiale della WCDF, con un fitto ordine del giorno ed uno svolgimento ordinato quanto efficiente, quasi una rarità. Presente per la FID oltre al vicepresidente WCDF Carlo Bordini, anche il consigliere Luca Iacovelli, presente alla precedente assemblea mondiale oltreoceano del 2014. Ma nessuno pensi che a portare bene siano stati i due supporters italiani, il risultato ed il quoziente sono il merito della maturità damistica di Matteo Bernini, imbattuto come il concittadino Michele Borghetti, che anche a mossa libera ha dimostrato la piena superiorità rispetto a tutti i suoi avversari e che oltre ad alzare i colori dell'ASD Dama Foggia, ancora una volta ha reso lustro alla sua Livorno ed alla FID!

Compimenti e Grazie ragazzi! Sieste stati straordinari!






 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Match Italia - Usa 2018 - Foto Gallery

Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner