Tesseramento 2020: Obbligo di PEC per i Sodalizi

 

Per poter procedere con l'affiliazione 2020, è necessario che il Sodalizio sia in possesso di una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC)


Sergio Scarpetta is the Man! Italy is the Country! PDF Stampa E-mail
Scritto da cb   
Lunedì 13 Giugno 2016 16:52

3-move World Qualifying Tournament & Women's World Championship

Sergio Scarpetta is the Man! Italy is the Country!

Si sono conclusi a Roma i Campionati mondiali di dama inglese, specialità “3-move” (prime tre mosse sorteggiate), che dall’8 al 12 giugno, presso il Centro di Preparazione Olimpica del CONI, hanno visto impegnati i più forti e blasonati damisti, in rappresentanza di quattro continenti.

Nel giorno del suo compleanno, il GM° Sergio Scarpetta da Cerignola (FG), si aggiudica il 3-move World Qualifying Tournament, superando di misura il fortissimo GM° Alexander Moiseyev (Campione del Mondo fino al 2013) e – più staccato - il livornese Matteo Bernini, che nell’occasione ha ricevuto la nomina di Grande Maestro di dama inglese. Con il successo ottenuto Sergio Scarpetta ha conquistato l’accesso al match finale per contendere il titolo di specialità “3-move”, che si disputerà nel 2017, contro l’attuale detentore, l’italiano Michele Borghetti.

Stesso Match mondiale che si svolgerà – a parti invertite – dall’8 al 15 luglio prossimo a Roma, per la specialità Gayp (Go As You Please, cioè a mossa libera), dove il detentore è Sergio Scarpetta e lo sfidante Michele Borghetti. Comunque vada, per i prossimi due anni, il Titolo Mondiale di dama resterà saldamente in Italia.

Tra le donne la turkmena Amangul Berdiyeva, si riprende lo scettro iridato dopo anni di dominio dell’ucraina, Nadiya Chyzhevska, che ha dovuto accontentarsi del terzo posto (dopo un estenuante e lunghissimo match contro la turkmena Altynay Ozezova, all’ultimo turno). Al secondo posto l’ucraina Alona Maksymova. Soltanto nona la trentina Elena Valentini.

Il Campionato Mondiale Giovanile - dopo aver registrato il forfait di Alex Holmes (campione in carica) che si è dovuto arrendere alla gamba rotta durante una partita a calcio il giorno prima di partire dagli Stati Uniti – è stato molto equilibrato. Alla fine ha avuto la meglio il turkmeno Penagylych Ezizgylyjov, appena una lunghezza avanti agli azzurrini Davide Zhou, di Aosta, e Vincenzo Sgro, di Reggio Calabria, che nell’ultimo turno le ha tentate tutte contro il vincitore, che ha portato a casa il doppio pareggio utile a mantenere le distanze e conquistare il titolo. Quarto posto per Elia Cantatore, autore anch’egli di una buona prestazione. Hanno diretto la manifestazione il tedesco Ingo Zachos e l’italiano Ezio Valentini.

A margine dei campionati, si è svolta il 10 giugno, nella stessa sede, l’Assemblea Mondiale della WCDF, che ha registrato la conferma all’unanimità del direttivo in carica: Richard Beckwith (Usa, Presidente), Carlo Bordini (Italia, Vice-Presidente), John Reade (Inghilterra, Segretario generale), Ian Caws (Inghilterra, tesoriere), Ezio Valentini (Italia, Direttore dei Tornei), Ingo Zachos (Germania, Public Relations Officer).

Alla cerimonia di premiazione, tutta in lingua inglese, è intervuto prima il Presidente WCDF Richard Beckwith ha consegnato gli attestati ai nuovi Grandi Maestri e si è congratulato per l'organizzazione. Poi il Vice-Presidente Carlo Bordini che ha ringraziato i partecipanti, gli arbitri, lo staff federale (Claudio Natale, Francesca De Santis e Chiara Bigi), nonchè la direttrice del C.P.O. del Coni, Paola Teodoli ed al medico federale Renato Capurro, presente nelle ultime giornate di gara.Poi l'Inno di Mameli ed a seguire la lettura delle classifiche e l'incoronazione dei vincitori. Particolarmente toccante il duplice momento dell'inno nazionale turkmeno, con le giocatrici ed i giocatori in perfetto stile ufficiale.

Duranta la propria premiazione hanno chiesto di parlare anche gli ugandesi Nicholas Katamba e Patrick Umala, Alexander Moiseyev che ha fatto i complimenti a Sergio Scarpetta per la meritata vittoria ed alla FID per aver organizzato uno dei migliori eventi che lui ricordi nei suoi oltre cinquant'anni di attività. E altri ringraziamenti sono giunti dal direttore di gara Ingo Zachos per l'accoglienza e l'attenzione a tutti i partecipanti e per la cena di gala, nonchè da Igor Martynov anche per lo splendido giro "Rome-by-night" del sabato sera. Infine "We rae the Champions!" dedicato al fair play dei giocatori ed al vincitore maschile: Sergio Scarpetta!

Classifica Finale "3-move World Qualifying Tournament"

Classifica Finale "Women's World Championship"

Classifica Finale "Youth World Championship"


Foto: (work in progress)




























Ultimo aggiornamento Lunedì 13 Giugno 2016 17:29
 

ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner