Il GM° Mario Fero vince il 4° Memorial “Luigi Bordini” PDF Stampa E-mail
Scritto da cb   
Martedì 21 Giugno 2016 14:03


Dopo due giorni di grandi emozioni sportive e dall’intensità agonistica straordinaria, si è concluso il 4° Memorial “Luigi Bordini” di dama italiana che ha radunato nella punta dello Stivale, grandi talenti damistici provenienti da tutta Italia, persino dalla Valle d’Aosta e dal Trentino. Il torneo, dalla cadenza quadriennale in coincidenza con l’anno olimpico ha riservato, come in tutte le edizioni, particolari sorprese. Quest’anno a caratterizzare il torneo è stata innanzitutto l’innovativa formula “Open”, introdotta dalla FID a inizio anno, che ha incuriosito ed appassionato tutti i damisti, ed ha riservando numerosi colpi di scena: alcuni “intrusi” delle categorie minori, infatti, hanno ottenuto risultati importanti  anche contro i cosiddetti “Big”.

Nella passerella dei campioni in gara, va certamente sottolineata la presenza straordinaria del Campione del Mondo ed Olimpico di dama, nonché più titolato damista italiano di sempre, il Grande Maestro Michele Borghetti. Presente anche il nove volte tricolore GM° Mario Fero, il Campione Italiano 2007, GM° Paolo Faleo, l’enfant prodige messinese Damiano Sciuto, il più giovane Maestro della storia della dama, oltre ai blasonati Michele Maijnelli e Francesco Gitto, da lustri nella Top Ten nazionale, e dei giovanissimi talenti reggini Vincenzo Sgrò, medaglia di bronzo al Campionato Mondiale Juniores, Domenico Fabbricatore e Natale Laganà.

Splendida la cornice di gioco, il Ristorante la “Luna Ribelle”, con l’ultimo piano della Torre Nervi, affacciata sul Lungomare di Reggio Calabria, tutto assorbito dalla vista delle damiere e del panorama mozzafiato dello Stretto. Nelle pause di gioco non sono mancate le capatine culinarie tra i sapori reggini, né l’imperdibile visita al vicinissimo Museo Nazionale per contemplare i Bronzi di Riace e tante altre bellezze artistiche.

Eccezionale è stata anche l’attenzione riservata dal coordinatore del Canale YouTube della FID, il regista Giorgio Nanì La Terra, che ha raccolto interviste e commenti ed ha ripreso le varie fasi del torneo e l’intera cerimonia di chiusura dell’evento.

Prima dell’incoronazione dei vincitori Carlo Bordini, coordinatore organizzativo, nonché Vice-Presidente FID, ha rivolto assieme alle sorelle Giusy e Tina, un sentito ringraziamento al team arbitrale, capitanato dal siracusano Massimo Ciarcià, Direttore di Gara, coadiuvato dai reggini Salvatore Laganà, Paolo Matalone. Poi, ha reso omaggio a tutti i dirigenti reggini ed ai tantissimi damisti intervenuti per ricordare l’amico “Gino” ed in particolare all’ing. Giorgio Ghittoni, Presidente del CD “Nuovi Orizzonti” per l’apporto e la collaborazione nella realizzazione dell’evento ed al Prof. Severino Sapienza. Subito dopo i ringraziamenti, tutti in piedi per l’Inno di Mameli e la proclamazione delle classifiche, durante le quali è stato ricordato anche il M° Oreste Persico, storico segretario Generale della FID, recentemente scomparso.

Il Torneo Open, ha visto prevalere tra i “Master” il GM° Mario Fero, reggino doc trapiantato da un ventennio a Milano, davanti al messinese Damiano Sciuto ed al maestro tarantino Leonardo Val, miglior giocatore della seconda fascia; un punto dietro sale sul terzo gradino del podio “Master” il GM° Michele Borghetti. Sul podio della seconda fascia anche Placido Pappalardo autore di una prestazione magistrale che gli è valsa a conseguire il titolo di candidato maestro e Vittorio Mirabella. Nella terza fascia si impone il palermitano Angelo Schimmenti davanti a Domenico Fabbricatore e Giovanni Micalizzi.

Nel Torneo “Standard”, riservato ai giocatori sotto la soglia dei 2.000 punti di ranking (Elo), grande affermazione di Daniele Caruso, sottufficiale reggino in forza al battaglione della Marina di Brindisi, seguito da Francesco Borrello e Attilio Bellusci.

Il gruppo “Provinciali” è stato appannaggio del cosentino Achille Longo, che ha fatto il vuoto dietro di sé staccando il giovanissimo Simone Amaretti e Johnny Ria De Meis. Nel girone riservato agli esordienti, donne e ragazzi, ha vinto a punteggio pieno il reggino Giovanni Tripodo, davanti a Giovanni Barra Barra e Simona Sgrò.

Da segnalare la presenza al torneo di ben sette donne, tre nella categoria “Provinciali” e quattro tra gli esordienti, con lo spareggio finale tra le giovanissime Simona Sgrò e Ludovica Amaretti, che è valsa a quest’ultima il Trofeo “Maria Buonsanti-Bordini” assegnato alla migliore giocatrice donna del torneo e premiata da Giuseppe Bordini, presente alla cerimonia assieme a Giusy e Tina Bordini.



Di seguito le classifiche complete

Torneo Open-Assoluto: 1° Mario Fero (A.S.D. CD "Luigi Franzioni", Milano) p. 13; 2° Damiano Sciuto p. 12,80; 3° Leonardo Val p. 12,68 (1° Master II fascia); 4° Michele Borghetti p. 11,81; 5° Michele Maijnelli p. 11,76; 6° Francesco Gitto p. 10,83; 7° Placido Pappalardo p. 10,76; 8° Paolo Faleo p. 10,74; 9° Vittorio Mirabella p. 10,70; 10° Aurelio Pulitanò p. 10,67.77; 11° Cosimo Capriulo p. 10,67.69; 12° Dario Ghittoni p. 9,79; 13° Carmelo Sciuto p. 9,76; 14° Angelo Luciano Schimmenti p. 9,71 (1° Master II fascia); 15° Santo Lo Galbo p. 9,70; 16° Giovanni Battista Di Stefano p. 9,69; 17° Domenico Fabbricatore p. 9,65; 18° Giovanni Micalizzi p. 9,64; 19° Giovanni Amodeo p. 9,54; 20° Angelo Fontanarosa p. 8,67; 21° Rosario Bellante p. 8,63; 22° Vincenzo Sgrò p. 8,62; 23° Leonardo Scigliano p. 8,61; 24° Severino Sapienza p. 8,58; 25° Francesco Senatore p. 8,56; 26° Michele Faleo p. 7,65; 27° Giuseppe De Gennaro p. 7,61; 28° Francesco Mille p. 7,54; 29° Gerardo Pititto p. 7,54.42; 30° Domenico Bozza p. 7,54.38; 31° Giovanni Distefano p. 7,53; 32° Nunzio Gaglio p. 6,65; 33° Carmelo Guttà p. 6,63; 34° Paolo Nicotra p. 6,61; 35° Francesco Vitale p. 6,50; 36° Carlo Macrì p. 5,63; 37° Giovanni Catanzaro p. 5,59; 38° Giuseppe Leonardi p. 5,52; 39° Andrea Campione p. 5,47; 40° Francesco Altuni p. 4,57; 41° Giuseppe Amaretti p. 4,54; 42° Giorgio Nanì La Terra p. 3,51.


Torneo Standard – Assoluto: 1° Daniele Caruso (A.S.D. CD Nuovi Orizzonti, Reggio Calabria) p. 9,40; 2° Francesco Borrello p. 8,40; 3° Attilio Bellusci p. 7,41; 4° Andrea Ria Demeis p. 7,40; 5° Natale Laganà p. 7,34; 6° Salvatore Arrigo p. 7,32; 7° Giovanni Sgrò p. 6,36; 8° Antonino Cilione p. 5,37; 9° Rocco Ranieri p. 5,35; 10° Nunzio Dodaro p. 4,34; 11° Vincenzo Rizza p. 4,30; 12° Valerio Caruso p. 3,33.


Provinciali: 1° Achille Longo (A.S.D. Dama Lecce, Lecce) p. 11; 2° Simone Amaretti p. 8,42; 3° Jonny Ria Demeis p. 8,38; 4° Salvatore Marchese p. 8,30; 5° Nicola Calabrò p. 7,42; 6° Andrea Amaddeo p. 7,37; 7° Espedito Schiattarella p. 7,31; 8° Ismaele Amaretti p. 6,39; 9° Davide Amaddeo p. 5; 10° Giovanni Focà p. 4,38; 11° Ludovica Amaretti p. 4,35; 12° Giovanna Focà p. 3,35; 13° Anna Brescia p. 3,34; 14° Loredana Mille p. 3,33.


Esordienti: 1° Giovanni Tripodo (Reggio Calabria) p. 12; 2° Giovanni Barra p. 9; 3° Simona Sgrò p. 8; 4° Giuseppe Barresi p. 6; 5° Daniela Dattilo p. 5,39; 6° Miriam Loddo p. 5,36; 7° Marco Melito p. 5,36; 8° Manuel Loddo p. 5,29; 9° Sandra Giulini p. 4; 10° Manuel Barresi p. 1.



Ultimo aggiornamento Martedì 21 Giugno 2016 14:24
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Match Italia - Usa 2018 - Foto Gallery

Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner