La Federazione Italiana Dama é presente sul Televideo RAI, a pagina 697, con 6 schermate in cui visualizzare informazioni, notizie, curiosità  ed i principali tornei in programma.

Campionati Europei Giovanili - Vitebsk 2017 PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Salvato   
Giovedì 10 Agosto 2017 13:44

4° posto nel blitz, 7° nello standard e nel rapid per Alessio Scaggiante negli Under 26. Nelle categorie dei più giovani piazzamenti attorno a metà classifica in un campionato in cui gli azzurri hanno incontrato molti tra i più forti ragazzi al mondo. Un buon campionato nel complesso, con diverse chance di vittoria sfumate ma con una costante crescita di tutti i ragazzi. Importante l'apporto del coach Roberto Tovagliaro che ha seguito con continuità e competenza tutto il gruppo.

Si sono svolti a Vitebsk in Bielorussia i Campionati Europei Giovanili di dama internazionale a tempo standard, rapid e blitz, a cui hanno partecipato 6 atleti azzurri, 5 ragazzi, Mattia Pitzalis U13, Vincenzo Sgrò e Enes Habilaj U16, Domenico Fabbricatore U19, Alessio Scaggiante U26, e 1 ragazza, Sara Habilaj U19.

                

Il campionato è durato 9 giorni: nei primi sette giorni si è disputato il campionato a tempo standard 1h+20m, dopodiché un giorno per il rapid 9m+6s e l’ultimo per il blitz 5m+3s. Gli azzurri hanno partecipato a tutte e 3 le competizioni nelle rispettive categorie di gioco nelle quali erano suddivisi i 230 atleti provenienti da 15 nazioni.

Nella foto la sala da gioco.

                                    

Nei primi turni di gioco del campionato a tempo standard tutti i ragazzi hanno liberato la grinta che li contraddistingue e hanno macinato punti arrivando in vetta nelle classifiche, dove è stato molto difficile mantenere il piazzamento; un piazzamento che fa sempre gola a tutti gli sportivi, perché tutti aspirano al titolo. Nei turni successivi, la difficoltà delle partite è cresciuta come l’esperienza degli avversari incontrati, e hanno condotto i giocatori azzurri a concedere agli avversari punti preziosi che hanno portato i ragazzi ad occupare le posizioni a metà classifica. “L’approccio mentale e un po’ di pigrizia hanno condizionato molto l’analisi” ha commentato il coach Roberto Tovagliaro, che segue i ragazzi da diversi anni oramai e si è messo in gioco in questa terza esperienza nella sua carriera di coach ufficiale della nazionale.

Nello standard Alessio Scaggiante ha conquistato il 7° posto rischiando di salire sul podio, Vincenzo Sgrò, Enes Habilaj e Domenico Fabbricatore hanno chiuso rispettivamente alla 23°, 17° e 14° posizione, concedendo molti punti agli avversari in posizioni vantaggiose, Sara Habilaj ha ottenuto la 17° posizione dietro a giocatrici con molta più esperienza alle spalle e contro alcune delle quali ha giocato partite ad un soffio dalla vittoria, mentre Mattia Pitzalis, atleta giovanissimo, appena dodicenne, alla sua prima esperienza all’estero, è spettata la 26° posizione dimostrando il massimo impegno.

Nel rapid Vincenzo Sgrò e Enes Habilaj si sono ritrovati l’uno accanto all’altro a metà classifica con 9 punti su 9 partite, Mattia Pitzalis ha chiuso con un punto in più dello standard in 34° posizione, un convincente Domenico Fabbricatore ha ottenuto un buon 13° posto, Sara Habilaj invece si è fermata alla 16° posizione cedendo il passo alle avversarie ben più preparate di lei mentre Alessio Scaggiante si è piazzato 7° in classifica.

A tempo blitz Mattia Pitzalis ha chiuso in crescita e Alessio Scaggiante è arrivato 4° al blitz sacrificato per pochi punti di quoziente, mantenendo le prime posizioni per tutto il campionato. Nelle altre categorie i ragazzi hanno concretizzato quasi tutti un piazzamento a metà classifica, e per il coach “le capacità ci sono, ma anche insicurezze e lacune teoriche” che saranno i cardini di partenza per gli allenamenti futuri.

   

Nelle foto: a sinistra Mattia Pitzalis mascotte del gruppo e a destra Vincenzo Sgrò poco prima dell'inizio della partita. 

“I ragazzi non sono riusciti a concretizzare il risultato nella parte finale della partita” ha commentato il coach dopo una meticolosa ed accurata analisi delle partite, una analisi che ha messo in luce anche altri punti critici che saranno affrontati indubbiamente in futuro, con la prospettiva di una progressiva crescita del livello in tutte le categorie e soprattutto in vista dei prossimi appuntamenti internazionali.

                 

Un buon campionato nel complesso, con una costante crescita durante i turni di gioco di tutti i ragazzi che si sono scontrati con un livello tecnico indubbiamente più alto ma con un gap sempre meno incolmabile, che anno dopo anno accresce la determinazione e la convinzione degli “azzurrini” nel suo raggiungimento. Questa esperienza per alcuni di loro è stata la prima esperienza internazionale, con tutte le sue difficoltà, dalla quale i ragazzi, atleti della nazionale, hanno imparato i veri valori dello sport, che sono andati ben oltre una semplice analisi o il costante allenamento fisico e mentale, che hanno reso questa esperienza indimenticabile e hanno alimentato la passione e la voglia di diventare i Campioni Europei di domani.

In allegato: punteggio e rispettiva posizione in classifica di tutti gli azzurri in tutti e tre i campionati disputati presi dal sito ufficiale della manifestazione al link: http://vitebsk2017.com/.

Allegati:
Scarica questo file (10_EYC2017.jpg)EYC 2017 U19 boys[ ]84 Kb
Scarica questo file (9_EYC2017.jpg)EYC 2017 U19 girls[ ]84 Kb
Scarica questo file (8_EYC2017.jpg)EYC 2017 U16 boys[ ]101 Kb
Scarica questo file (7_EYC2017.jpg)EYC 2017 U26 boys[ ]87 Kb
Scarica questo file (6_EYC2017.jpg)EYC 2017 U13 boys[ ]90 Kb
Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Agosto 2017 18:04
 

Giochi Sportivi Giovanili 2017 -- Foto Gallery

ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é stata pubblicata sul sito del CONI la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del CONI la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]





Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner