La Federazione Italiana Dama è presente sul Televideo RAI, a pagina 697, con 6 schermate in cui visualizzare informazioni, notizie, curiosità  ed i principali tornei in programma.

Si conclude a Bergamo uno storico campionato mondiale di dama internazionale PDF Stampa E-mail
Scritto da Riccardo Agosti   
Lunedì 04 Giugno 2018 21:53

Campionati mondiali dama Bergamo 2018


La Russia conquista 3 dei 4 titoli disponibili. Il quarto va all'Olanda.

7° posto per l'Italia tra le 15 nazioni presenti

L'open Città di Bergamo va ad Alexander Shvartsman che supera Alessio Scaggiante
solo per quoziente dopo un'emozionante testa a testa

 

“Uno dei campionati mondiali di dama a gioco rapido di più alto livello della storia” è stata questa la dichiarazione di Jacek Pawlicky, uno dei portavoce della Federazione Mondiale Gioco Dama che ha inaugurato i campionati del mondo di Bergamo di dama internazionale. “Probabilmente il merito è della magia dell'Italia” ha aggiunto, dando risalto alle doti attrattive del Bel Paese che ne fanno una meta turistica di sicuro interesse. Certamente è stata d'aiuto anche la vicinanza dell'aeroporto Orio al Serio, che ha reso la sede di gara semplice da raggiungere per damisti russi, cinesi e giapponesi, solo per citare i più lontani. In tutto presenti oltre 60 giocatori uomini e 33 giocatrici.

 

Campionati mondiali Rapid

La vittoria del torneo della specialità “Rapid” (15' + 5'') è andata all'olandese di origine russa Alexander Baljiakin che ha preceduto il campione del mondo in carica - nella disciplina a tempo standard – Alexander Shvartsman ed il pluriiridato Alexej Tchizov. Decisiva per Baljakin la vittoria contro l'altro pluricampione mondiale Alexander Georgiev, uno dei favoriti alla vigilia.

17° posto per il torinese Loris Milanese – campione italiano in carica della disciplina - primo

classificato degli italiani dopo che all'ultimo turno si trovava addirittura a pari punti con il 3° in classifica. Ma ha dovuto confrontarsi con il fortissimo russo Tchizov con il quale ha perso dopo un finale molto emozionante e dove, con pochi secondi a diposizione, non è riuscito ad individuare la difficile soluzionedi pari suggerita poco dopo dallo stesso Tchizov. Gli altri italiani a seguire sono stati Emanuele Danese, 32°, Roberto Tovagliaro, 35°, Daniele Macali 43° ed Alessio Scaggiante 47°. Nella classifica a squadre vince l'Olanda con Baljakin, Boomstra e Van Jizendorn, davanti a Russia ed Ucraina. 7° posto per l'Italia.

Tra le donne predominio delle nazioni ex-sovietiche con la russa Nogovitsyna che ha preceduto l'ucraina Motrichko e la lettone Golubeva. Non ha brillato l'unica italiana in campo Sara Habilaj che ha comunque l'onore di essere una delle poche rappresentanti donne a questi livelli di gioco. A squadre vince la Russia su Ucraina e Bielorussia.

 

Campionati mondiali blitz

Nel campionato “blitz” (5' + 3'') torna a vincere il russo Shvartsman davanti ai connazionali Tchizov e Georgiev per uno dei podi migliori possibili. Difficile ricordare il numero complessivo di titoli mondiali vinti dai tre giocatori. E' stato dunque un trionfo russo nella classifica a squadre, nettamente davanti ad Olanda e Ucraina. Anche in questo caso settima l'Italia, che si fa onore tra le 15 nazioni presenti. Purtroppo ancora lontano il livello dei migliori per gli italiani. C'è ancora tanto da lavorare per raggiungerli, anche se giocatori quali Milanese, Scaggiante e Macali hanno mostrato di avere i numeri per avvicinarsi al loro livello. Non dimenticando che all'estero in molti casi dobbiamo confrontarci con damisti che giocano a dama di professione. E' dunque obiettivamente molto difficile competere ai loro livelli.

Tornando alla gara il campionato blitz ha visto una serie di turni davvero impegnativi. Si è comniciato con 13 turni in 4 gironi all'italiana dove siamo stati suddivisi equamente tra giocatori di alta e di bassa classifica. Il tutto in una sola giornata. Ancora in serata sono iniziate le finali, altri 4 gironi sulla base della classifica delle eliminatorie. I nuovi gironi sono di 16, 16, 12 e 9 giocatori vista qualche defezione rispetto alle semifinali. Alessio Scaggiante e Daniele Macali entrano nella finale B e terminano 10° e 14°. Milanese, Tovagliaro ed Agosti sono 6°, 9° e 12° nella finale C. Mentre nell'ultimo gruppo gli italiani ottengono i piazzamenti tra il 4° ed il 7° posto rispettivamente con Bertè, Tranquillini, Habilaj e Sgrò.

La premiazione si è celebrata nel pomeriggio di venerdì 1° giugno con grande soddisfazione dei presenti per l'organizzazione della gara, parole di elogio sono arrivate dai delegati internazionali presenti Pawlicky e Demasure alla presenza del presidente FID Carlo Bordini, del consigliere federale Daniele Bertè e di Daniele Macali, membro del board FMJD. Grande merito dell'organizzazione va a Moreno Manzana, il factotum della manifestazione che per diversi giorni è stato superimpegnato tra le tante cose da fare per la buona riuscita dell'evento. Per non dimenticare l'importante apporto “amministrativo” fornito da Claudio Natale, presente a Bergamo e disponibile praticamente ad ogni ora per gestire l'organizzazione logistica dei partecipanti.

Nel pomeriggio di venerdì l'iridato Alexander Shvartsman si è prestato per una simultanea in Piazza Vecchia nella splendida cornice della Città Alta di Bergamo. 22 giocatori contro i quali Shvartsman ha ottenuto 20 vittorie e solo 2 pareggi. L'impresa è riuscita a Rafael Rodriguez ed a Lucio Manzana, fratello del più noto Moreno. Diversa la gente che si è soffermata incuriosita dallo spettacolo damistico.

 

Open Internazionale di Bergamo

E poi sabato e domenica l'Open Internazionale Coppa Città di Bergamo. Purtroppo solo pochi stranieri si sono fermati per quest'ultima gara, in parte forse appagati (o affaticati...) dai mondiali appena conclusi, altri si sono spostati nella gara di Budapest che sarebbe iniziata domenica.

Nonostante ciò grazie ai giocatorii esteri presenti vi è stata una gara di alto livello, di stimolo per tutti i giocatori italiani che hanno partecipato.

La vittoria è andata ancora una volta a Shvartsman, ma solo per quoziente su Alessio Scaggiante che ha pareggiato lo scontro diretto con il vincitore ed ha vinto tutte le altre partite, esattamente come il giocatore russo. Grande prova di valore tecnico da parte del giovane di Casale sul Sile. Al terzo posto, a 3 punti di distacco, l'organizzatore Moreno Manzana che ottiene una bella soddisfazione e vede ricompensate le fatiche organizzative della settimana, 4° il lituano Valéry Kudriavcev, 5° il senegalese Sadikh Aboubacar Diop su 34 partecipanti complessivi.
Il premio per la prima donna classificata a Sara Habilaj di Velletri.
Presente anche un gruppo giovanile. Qui si classificano 1° Federico Cavallaro, 2° Luca Manzana e 3° Luca Pozzi.

Tutte le classifiche ed altre informazioni sulla manifestazione di Bergamo a questo link http://www.wcdraughtsbergamo2018.org/

 

Ultimo aggiornamento Martedì 05 Giugno 2018 21:45
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Match Italia - Usa 2018 - Foto Gallery

Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner