Tesseramento 2020: Obbligo di PEC per i Sodalizi

 

Per poter procedere con l'affiliazione 2020, è necessario che il Sodalizio sia in possesso di una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC)


Il progetto “Dama a scuola” entusiasma gli insegnanti della provincia di Nuoro PDF Stampa E-mail
Scritto da Giovanni Antonio Pirisi   
Lunedì 04 Ottobre 2010 16:36

Il CONI di Nuoro ospita il primo corso di formazione per docenti sul gioco della dama come “sport della mente”.

Dopo tanta attesa, il giorno 25 settembre 2010, nei locali del CONI della provincia di Nuoro, si è svolto il 1° Corso di formazione sull’insegnamento scolastico della dama come “sport della mente”, destinato agli  insegnanti delle scuole primarie e secondarie di I° e II° grado.

 La Federazione Italiana Dama (FID) ha potuto realizzare questo progetto grazie alla collaborazione del Maestro Secchi G.,  Consigliere Nazionale, al coordinamento del Prof. Pirisi G.A., Istruttore Federale, ed al sostegno del “Circolo Damistico San Paolo di Nuoro”. 

 

 Tuttavia, mai un’ attesa è stata così proficua e ben accetta, visto che i corsisti nuoresi hanno potuto ottenere il meglio,  in virtù della presenza, in qualità di relatore, del Gran Maestro Daniele Berté, Commissario Tecnico della Nazionale italiana di dama, che è venuto a Nuoro accompagnato dalla sua gentile consorte.

Il Prof. Pirisi, coordinatore del corso,  dopo aver salutato i presenti, ha ceduto la parola al Presidente del CONI provinciale, il Prof. Alessandro Floris, che ha elogiato l’iniziativa e si è detto ben lieto e onorato di poter  ospitare attività formative di questo genere nell’Ente da lui presieduto.

Terminato l’intervento del Presidente del CONI, il Prof. Pirisi,  ha illustrato il progetto DAMA A SCUOLA, elaborato dalla FID alla luce della Direttiva Ministeriale n° 90 del 01/12/03, nonché del Protocollo d’Intesa tra MIUR E CONI del 21/09/07, finalizzato a promuovere i GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI.

Inoltre, ha presentato ai corsisti la nuova opportunità degli Istituti scolastici di aderire ai Giochi Sportivi Studenteschi nella “sezione dama” e contestualmente di iscriversi alla FID come “sezioni damistiche scolastiche”, ottenendo, così, la possibilità di fruire gratuitamente di un kit di materiale didattico e del supporto di un istruttore federale.

Infine, il Prof. Pirisi, considerata la natura eterogenea dell’uditorio, composto da insegnanti di varie discipline provenienti da scuole di ogni ordine e grado, ha parlato della significativa valenza didattico-educativa del gioco della dama come “sport della mente”, sottolineandone in particolar modo i benefici nello sviluppo di facoltà e abilità trasversali a tutte le discipline.

Questo aspetto è stato approfondito significativamente dal G.M. Daniele Berté che, all’inizio del proprio intervento, in primis ha sottolineato la ricaduta positiva che può avere l’esercizio del gioco della dama – sempre che esso non sia praticato dagli alunni come un semplice spostamento di pedine- su tutte le discipline del curricolo scolastico. Quindi, il G.M. Berté ha presentato ad un uditorio partecipe e coinvolto, le regole basilari del gioco della dama italiana, soffermandosi, da ex docente, sui percorsi didattici da seguire nel presentare questo sport della mente agli alunni, attraverso appositi e graduati diagrammi e attraverso esercitazioni mirate.

L’intervento è andato avanti per tutta la mattinata fino alle 12,30, quando tutti, relatori e corsiti, si sono recati al ristorante per il pranzo, gentilmente offerto dalla FID.

Al ristorante, dopo aver conquistato posizioni forti e strategiche, gli insegnanti e gli organizzatori  si sono esibiti in “prese multiple” tra salumi nostrani, gnocchetti al ragù di cinghiale, ravioli e arrosti misti, dimostrando -se solo ve ne fosse stato bisogno- che le parole del Prof. Berté non erano certo cadute nel vuoto.

Il pomeriggio è stato interamente dedicato alla presentazione delle regole e delle peculiarità del gioco della dama internazionale, molto meno noto ai corsisti.

Il G.M. Bertè, con la sua didattica coinvolgente e con grande perizia, è riuscito a tenere desto l’interesse e, addirittura, ad accrescere la partecipazione di un uditorio gravato dalle fatiche del pranzo; infatti, i presenti hanno seguito attentamente il relatore, rivolgendogli poi molte domande e chiedendogli spiegazioni sugli aspetti meno chiari.

I lavori si sono conclusi con delle riflessioni finali e con proposte operative in merito all’opportunità di far decollare da subito il progetto dama nelle scuole.

Alle ore 18,30 il Maestro Secchi, coadiuvato dal Prof. Pirisi e dalla Sig.ra Berté, ha consegnato ai 22 corsisti intervenuti gli attestati di partecipazione.

Il corso è stato frequentato dai seguenti insegnanti provenienti da molte scuole di ogni ordine e grado della provincia di Nuoro: Piras Salvatorica ( Insegnante di matematica e scienze motorie - Scuola primaria di Orani-  NU); Mura Antonietta Grazia ( Insegnante di Educazione fisica – Scuola Media n°1 di Nuoro); Muretti Sandra ( Insegnante di educazione fisica – Liceo scientifico di Macomer NU ); Pittui Elvira ( Insegnante di Educazione fisica – Liceo scientifico di Macomer NU ); Zampa Paola (Insegnante di Educazione fisica – Liceo G. Galilei di Macomer NU );  Paoletti Fabio ( Insegnante di Sostegno – Liceo scientifico di Dorgali NU) ; Cocco Anna Maria ( Insegnante di Educazione fisica – Liceo scientifico di Ozieri SS); Cocco Maria Lucia ( Insegnante di Educazione fisica – Scuola media di Macomer NU); Cocco Maria Maddalena ( Insegnante di Educazione fisica – Istituto Alessandro Volta di Nuoro); Noli Giuseppe Antonio ( Insegnante di Educazione fisica – Istituto comprensivo di Orani NU); Mura Paola ( Insegnante di Educazione fisica – Liceo pedagogico S.Satta di Nuoro); Soru Silvia ( Insegnante di Educazione fisica – Scuola media di Orani NU); Colomo Annamaria  (Insegnante di Educazione Fisica – Liceo pedagogico di Nuoro); Boi Antonio Graziano ( Insegnante di Sostegno – Istituto comprensivo di Oliena NU); Lo Coco Giuseppe Rosario ( Insegnante di Educazione fisica – Liceo classico di Nuoro ); Ganga Maria Giovanna ( Insegnante di Educazione fisica – Liceo scientifico di Nuoro ); Palermo Clementina ( Insegnante di Educazione fisica - Istituto tecnico di Nuoro ); Fadda Andrea ( Insegnate di Elettrotecnica – Istituto tecnico di Nuoro ); Satta Luigi ( Insegnante di Educazione fisica – Liceo scientifico di Nuoro ). A questi si sono uniti anche il Prof. S. Marciante e il Prof A. Pellicciotta del Liceo scientifico di Nuoro.

Al corso hanno partecipato, come uditori, anche alcuni iscritti del Circolo damistico S:Paolo di Nuoro, tra cui il Delegato provinciale, Sig. Antioco Nurchis.

                                                                                     

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Ottobre 2010 16:38
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner