Bergamo conquista una grande vittoria! PDF Stampa E-mail
Scritto da Emanuele D'Amore   
Martedì 21 Giugno 2011 13:23
10° CAMPIONATO ITALIANO A SQUADRE DI DAMA INTERNAZIONALE
 
“Hotel parco delle Rose”
San Giovanni Rotondo – 17/19 giugno 2011
 
  
Dal 17 al 19 giugno si è svolto a San Giovanni Rotondo, presso l’Hotel Parco delle Rose, il 10° Campionato Italiano di Dama Internazionale.
A sorpresa, ad aggiudicarsi il titolo di Squadra Campione Italiana è stata Bergamo, composta da Moreno Manzana, campione italiano assoluto nel 1989, da Cabral De Brito Santos, numero 7 del rating nazionale e dalla giovanissima Simona Pagani.
Simona è stata decisiva per il successo della sua squadra, riuscendo, al quarto turno di gioco, ad ottenere la pari contro il maestro Walter Ferro, consentendo a Bergamo di prevalere contro Savona, grazie anche alla vittoria di Cabral contro Roberto Tovagliaro ed al pareggio di Manzana con Daniele Bertè.
Simona Pagani è stata anche l’unica donna in gara e l’atleta più giovane. Dopo la vittoria al campionato lampo giovanile, Simona ne ottiene un altra molto più importante, contro avversari di grande rilievo. L’augurio è che migliori ancora di più e raggiunga altri prestigiosi traguardi.
Inizio scintillante della gara, con gli scontri tra Foggia e Savona e Napoli 1 contro Bergamo.
L’incontro tra Foggia e Savona finisce pari: Bertè si difende brillantemente contro i continui attacchi di Borghetti e nel finale passa al contrattacco. Borghetti deve ricorrere ad un sacrificio per ottenere un pareggio senza patemi. Moscato fa pari con tranquillità contro Tovagliaro, mentre Alessandro Solazzo si lascia sfuggire una vittoria non difficile contro Walter Ferro, per la fretta di andare a Dama, consentendo al suo avversario di ottenere il pareggio con una graziosa combinazione. Tra Napoli 1 e Bergamo, lo scontro tra i due più giovani vede prevalere Gennaro Bruno contro Simona,  mentre Cabral vince con Michele Lucci. Il risultato viene deciso dallo scontro tra Daniele Macali e Moreno Manzana. Macali, anche se con poco tempo a disposizione, si fa sfuggire una facile vittoria. L’incontro quindi termina in parità, dopo che Napoli 1 ha fatto veramente venire i brividi alla squadra campione.
Si continua con le prime tre che vincono facilmente nel secondo e terzo turno, proseguendo appaiate in testa alla classifica.
Il quarto turno vede la sorprendente vittoria di Bergamo contro Savona, di cui si è detto all’inizio.
All’ultimo turno di gioco c’è lo scontro diretto tra Foggia e Bergamo entrambe a punti 7.
In prima damiera Alessandro Solazzo prevale contro Simona Pagani, Walter Moscato pareggia contro Cabral, mentre era ancora in corso la partita tra Michele Borghetti contro Moreno Manzana.
A Borghetti bastava il pareggio per far conquistare il titolo alla squadra di Foggia.
Imprevedibilmente Borghetti commette un errore quasi impercettibile in una posizione molto complicata, che Manzana sfrutta abilmente con una condotta di gioco veramente pregevole, riuscendo ad ottenere una vittoria seppur molto sofferta.
Bergamo si aggiudica così, per la prima volta, il titolo iridato a Squadre di Dama Internazionale.
Una vittoria ottenuta con un po’ di fortuna, ma con pieno merito. Manzana ha giocato ai suoi livelli, Cabral è apparso sempre sicuro di sé e molto solido, mentre Simona ha dimostrato di poter arrivare ad ottimi livelli di gioco.
E’ stato un campionato molto bello. Mai come questa volta incerto fino all’ultimo per l’inaspettata sconfitta di Michele Borghetti, un evento che si verifica raramente.
Foggia si piazza al secondo posto, a pari punti con la prima, divisa solamente da pochi punti di “quoziente”, dovuti ad un sorteggio iniziale sfortunato.
Savona ha lottato sempre al vertice, però ha dovuto abbandonare le speranze di vittoria dopo la sconfitta con Bergamo al quarto turno.
Sorprendente la quarta posizione di Siracusa alla prima esperienza con la Dama Internazionale.
Deludente il quinto posto di Napoli 1, con Macali un po’ sotto tono.
La squadra di San Giovanni Rotondo si è ben comportata, conquistando un onorevole sesto posto ed ottenendo un successo esaltante con Lussorio Intilla, che in prima damiera ha vinto la classifica individuale con 9 punti, ottenendo la promozione a maestro. Intilla diventa così anche il primo Maestro di Dama Internazionale della Sardegna.
Per festeggiare, Intilla, provetto pianista, ci ha intrattenuto suonando alcuni brani musicali.
In seconda damiera la vittoria individuale ha arriso con 8 punti, a pari merito, a Giovanni Fava e Moreno Manzana. Volentieri Moreno ha acconsentito che il premio individuale andasse a Fava.
La performance di Fava, impreziosita dalla vittoria contro Macali a quinto turno, è stata notevole, perchè in seconda damiera erano concentrati tutti i big delle squadre.
In terza damiera vittoria individuale con 9 punti di Cabral De Brito Santos.
La gara è stata diretta con la solita perizia da Michele Turco di San Marco in Lamis, coadiuvato dalla foggiana Antonella Pennella.
Perfetto lo svolgimento della manifestazione, che è stato molto gradito da tutti i partecipanti, grazie anche alla rinomata e collaudata ospitalità dell’Hotel Parco delle Rose, il cui titolare Franco Fini ha gentilmente voluto offrire  a fine pranzo una deliziosa torta ai partecipanti.
Alla cerimonia di premiazione è intervenuta l’Amministrazione Comunale di San Giovanni Rotondo tramite il giovane assessore Claudio Mischitelli ed il consigliere Antonio Longo, mentre per la FID hanno presieduto Daniele Bertè, direttore tecnico delle Nazionali FID, Emanuele D’Amore delegato provinciale e Nicola Palladino presidente dell’ASD Circolo Damistico di San Giovanni Rotondo.
Di seguito la classifica finale con la composizione delle squadre.
 
 
C L A S S I F I C A    F I N A L E
 
1^ BERGAMO – (Pagani Simona - Moreno Manzana - Cabral De Brito Matos) - P. 8,28
2^ FOGGIA – (Alessandro Solazzo - Michele Borghetti - Walter Moscato) – P. 8,25
3^ SAVONA – (Walter Ferro - Daniele Bertè - Roberto Tovagliaro) – P. 7,26
4^ SIRACUSA – (Giovanni Catanzaro - Massimo Ciarcià - Sebastiano Greco) – P. 5,25
5^ NAPOLI 1 – (Gennaro Bruno - Daniele Macali - Michele Lucci) – P. 5,24
6^ S. GIOVANNI ROTONDO – (Lussorio Istilla - Nicola Palladino - Giuseppe Mimmo) – P. 3,27
7^ NAPOLI 2 – (Antonio Bruno - Michele Bruno - Giacomo Lucci) – P. 2,23
8^ FOGGIA 1 – (Luca Iacovelli - Giovanni Fava - Mario Solazzo) – P. 2,22
 
 
Galleria fotografica: La squadra di Bergamo-Campagnola prima classificata con l'Assessore Michitelli; la squadra di Foggia giunta seconda; la squadra di Savona terza classificata con il consigliere Longo; Simona Pagani impegnata contro Walter Ferro (finirà pari!); la partitissima tra il GM Michele Borghetti e Moreno Manzana (sullo sfondo Simona Pagani mentre affronta Alessandro Solazzo); una panoramica degli atleti (in primo piano Luca Iacovelli alle prese con Lussorio Intilla: manza solo l'ufficialità al titolo di Maestro di dama internazionale ottenuto da quest'ultimo che sarebbe il primo della Sardegna!). 
Altre foto sono visibili consultando il sito del Maestro Emanuele D'Amore: www.emanueledamore.it
Bergamo_-_Assessore_Mischitelli
Foggia
Savona_e_consigliere_Longo
Simona_Pagani
partita_Borghetti_-_Manzana
atleti
Ultimo aggiornamento Martedì 21 Giugno 2011 13:59
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner