XXXI Camp. Ital. Giovanili: vincono Bruno e Macrì, Durante e Sanzia PDF Stampa E-mail
Scritto da cb   
Lunedì 27 Giugno 2011 21:09

 Dopo tre giorni di intensa attività agonistica, con le meraviglie del paesaggio calabrese a far da cornice, si è chiuso il sipario sui Campionati Italiani Giovanili di dama italiana, giunti ormai alla 31^ edizione, la seconda consecutiva in fondo allo Stivale, grazie al magistrale lavoro del team organizzatore capitanato dal Delegato Regionale Santo Cogliandro, dal Delegato Provinciale Carmelo Lombardo e dai circoli damistici “Il Bianco e Nero” di Carmela Mate e “Nuovi Orizzonti” dello straordinario Giorgio Ghittoni ritornato alla regia organizzativa dopo un periodo di assenza forzata. Una sinergia organizzativa che ha impreziosito la tre giorni damistica vissuta nello splendido Hotel 501 di Vibo Valentia e che ha saputo coniugare gioco e relax, dama, sole, mare, entusiasmo ed accoglienza (e chi più ne ha più ne metta!) dell’Amministrazione Comunale retta dal Sindaco Nicola Cosentino, grazie all’eccellente trait-d’union promossa e accompagnata da Tino Scopelliti, Dirigente Nazionale dell’ASI e da tanti anni attento sostenitore dello sport della mente. 

 

 Oltre quaranta gli atleti che dalle Alpi al Canale di Sicilia sono giunti in terra di Calabria: il gruppo della Valle d’Aosta - accompagnato dal Gran Maestro Paolo Faleo - è stato registrato come il più numeroso dopo quello locale, ed altrettanto notevoli sono state le presenze degli Azzurrini che dall’1 all’8 agosto rappresenteranno l’Italia ai Campionati Europei Giovanili di Tallin (Estonia). Tanti promettenti giovani damisti di cui abbiamo già ammirato le gesta sportive e di cui certamente sentiremo ancora parlare in futuro.

 Il campionato si è dimostrato sul campo ancor più impegnativo di quanto si potesse immaginare, caratterizzato da una sana competizione che ha rispettato le attese della vigilia; con giocate di alto spessore tecnico e qualche appassionante ribaltamento al vertice che ha sovvertito in un caso e confermato negli altri casi, i favori del pronostico. Nei Minicadetti vince Jean François Sanzia che stacca il campione uscente Damiano Sciuto, 2° classificato, ed il fortissimo Andrea Cappelletto giunto terzo. Il girone dei Cadetti è appannaggio del potentino Christian Durante oramai un campione tra i campioncini, che è riuscito a mettersi alle spalle il prodigioso trevigiano Alessio Scaggiante e la campionessa femminile Erika Rosso di Aosta. Nel gruppo Juniores l’inarrestabile Gennaro Bruno di Napoli è stato fermato solo dal ritrovato reggino Matteo Macrì, con cui ha condiviso il primo posto e le vittorie con tutti gli altri avversari. Terzo posto per Gabriele Morabito.

 Ottima la direzione di gara di Massimo Ciarcià coadiuvato dai locali Saverio Saccà e Salvatore Laganà, esemplari nell’unire disciplina ed affabilità, attenzione e simpatia, con quest’ultimo a tenere aggiornati gli appassionati via internet ed abile ad allestire una galleria fotografica che ha fatto da sfondo e coreografia alla cerimonia di premiazione introdotta dal consueto emozionante Inno di Mameli.

 Alla premiazione oltre agli organizzatori, sono intervenuti il consigliere FID Sergio Pietrosanti, il Vicepresidente FID Carlo Bordini, l’Assessore Comunale allo Sport Pasquale La Gamba, rimasto ammaliato dalla manifestazione, il Dirigente Nazionale dell’ASI Tino Scopelliti e quello provinciale Michele La Rocca.

 

Queste le classifiche complete.

Juoniores: 1° ex-aequo Gennaro Bruno (A.S.D. CD Fusaro, Napoli) p. 11,51/- e Matteo Macrì (A.S.D. "Il Bianco e il Nero", Reggio Calabria) p. 11,51/-; 3° Gabriele Morabito p. 7; 4° Antonino Caracciolo p. 6; 5° Domenico Spanti p. 5; 6° Natale Paviglianiti p. 2; 7° Rossana Romeo p. 0.

Cadetti: 1° Christian Durante (A.S.D. CD "Di Ciancia Andrea", Potenza) p. 16; 2° Alessio Scaggiante p. 15; 3° Erika Rosso p. 12; 4° Giuseppe Matalone p. 11; 5° Francesco Belmonte p. 10,91; 6° Natale Laganà p. 10,85; 7° Francesco Suraci p. 10,83.87; 8° Giada Macrì p. 10,83.71; 9° Simone Barmasse p. 9,92; 10° Sylvie Proment p. 9,91; 11° Francesco Zappia p. 9,80; 12° Francesca Sergi p. 9,77; 13° Giovanni Luca Idone p. 7,71; 14° Enrico Munarolo p. 7,71; 15° Giuseppe Barreca p. 7,63; 16° Maria Teresa Giuffrè p. 6; 17° Riccardo Gheno p. 4; 18° Andrea Condello p. 1.

Minicadetti: 1° Jean Francois Sanzia (A.S.D. Dama Lecce, Lecce) p. 19; 2° Damiano Sciuto p. 18,145; 3° Andrea Cappelletto p. 18,134; 4° Alessandro Traversa p. 15; 5° Domenico Fabbricatore p. 14,142; 6° Vincenzo Sgrò p. 14,133; 7° Martina Durante p. 12; 8° Davide Zhou p. 11; 9° Maurizio Falchi p. 11,120; 10° Gabriele Belmonte p. 11,119; 11° Elia Cantatore p. 11,105; 12° Giacomo Giuseppe Giorlando p. 10,125; 13° Matteo Mirabello p. 10,116; 14° Elena Zhou p. 10,105; 15° Hervè Frassy p. 10,101; 16° Alessandro Comi p. 9; 17° Pasquale Mammoliti p. 7; 18° Vincenza Matalone p. 6; 19° Riccardo Tropiano p. 4; 20° Giulia Tropiano p. 0.

 

Foto: il podio della categoria Juniores, della categoria Minicadetti e dei Cadetti. (formato grande). Seguono altre istantanee della tre giorni vibonese.

Campioni__Italiani_ex-_aequoGennaro_Bruno_e_il_reggino_Matteo_Macr_3_classificatoGabriele_MorabitoRC

Campione_Italiano_Christian_Durante_2_classificato_Alessio_Scaggiante_3_classificato_Erika_Rosso

Campione_Italiano__Jean_Franois_Sanzia_2_classificato_Damiano_Sciuto_3_classificatoAndrea_Cappelletto

 2011627145534_IMG_00132011627145558_IMG_0014

 

 

 

 

 

2011627145819_IMG_00202011627145916_IMG_0022

 

 

 

 

 

2011627151243_IMG_00342011627151445_IMG_0037

 

 

 

 

 

201162715431_IMG_0032201162715157_IMG_0038201162715157_IMG_0038

Ultimo aggiornamento Martedì 19 Luglio 2011 09:27
 

ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner