Tesseramento 2020: Obbligo di PEC per i Sodalizi

 

Per poter procedere con l'affiliazione 2020, è necessario che il Sodalizio sia in possesso di una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC)


12° Memorial "Gesualdo Giallongo" 1° trofeo "Valle degli Iblei" PDF Stampa E-mail
Scritto da Massimo Ciarcià   
Lunedì 11 Novembre 2013 08:52
12° Memorial "Gesualdo Giallongo" 1° trofeo "Valle degli Iblei"
 
Si è svolto il 5 e 6 ottobre la 12^ edizione del Memorial Gesualdo Giallongo, gara nazionale di dama italiana, che nelle 11 competizioni precedenti si è svolta per ben 8 volte nel comune di Canicattini Bagni e 3 volte nel comune di Palazzolo Acreide, e che quest'anno per la prima volta è approdata nel comune di Noto proponendo un trofeo, denominato "Valle degli Iblei", che sarà assegnato al giocatore del gruppo assoluto che vincerà 2 edizioni anche non consecutive.

La gara si è svolta infatti a Lido di Noto presso l'hotel President Sea Palace, con vista nello splendido mare del golfo di Noto dove, il foltissimo gruppo arrivato da Lecce, si è tuffato ed apprezzato l'acqua calda e cristallina.
La location, oltre ai tantissimi giocatori pervenuti da ogni luogo, ha richiamato numerosi amici e parenti che oltre ad apprezzare le spiagge ed il mare della località balneare, hanno avuto modo di visitare Noto, capitale mondiale del barocco, grazie all'impegno degli organizzatori e ad un pullman messo a disposizione dal comune di Noto.
Parole di entusiasmo e di buon auspicio, nell'intervento precedente le premiazioni, sono state quelle pronunciate dall'assessore al turismo del comune di Noto Frank Terranova, che non si aspettava alla vigilia un così folto numero di visitatori e che si è complimentato con gli organizzatori mettendosi a disposizione per dare seguito anche nei prossimi anni a collaborare affinchè Noto possa ancora ospitare questa importante manifestazione.
Si inizia con un minuto di silenzio per onorare la scomparsa delle vittime della tragedia di Lampedusa e per ricordare l'amico damista Ezio Roddi.
Ben 56, record per questa manifestazione, il numero di giocatori agonisti che sono stati suddivisi come segue nei tre gruppi di gioco: 18 nel gruppo assoluto, 18 nel 2° gruppo e 20 nel 3° gruppo.
Altri 11 giocatori si sono sfidati nel gruppo misto composto da ragazzi, donne ed esordienti.
Nel gruppo assoluto grande vittoria del grande maestro Mario Fero, che mette una seria ipoteca per l'aggiudicazione del Trofeo valle degli Iblei, d'altronde c'era da aspettarselo dal campione italiano in carica che con la sua presenza ha ancor di più dato prestigio alla manifestazione. Distanziati di 2 lunghezze ben quattro giocatori che si piazzano, in virtù del quoziente, come segue: 2° Francesco Gitto, 3° Damiano Sciuto, 4° MIchele Maijnelli, 5° Carmelo Sciuto.
Vittoria del messinese Romano Vinci nel secondo gruppo seguito nella classifica da Andrea Novara, Domenico Bozza, Francesco Furnò e Franco Mille.
Nel 3° gruppo ben 4 giocatori appaiati in testa alla classifica con 11 punti.
Prevale per quoziente il giovanissimo Domenico Fabbricatore sul canicattinese Franzo Giardina. 3° classificato Giovanni Sgrò, 4° Roberto Rapisarda e 5° Santo Scarpato.
Un bambino "terribile" vince nettamente nel gruppo ragazzi/esordienti, il piccolo Alfio Molino di Catania vince meritatamente distanziando di due punti i canicattinesi 2° e 3° classificati Salvatore Buccheri e Salvatore Pirruccio.
Nel gruppo donne il gradino più alto del podio viene conquistato da Maria Elena Di Mento (Messina), 2° posto per Loredana Mille (Giarre) e 3° per Simona Sgrò (Reggio Calabria).
La impegnativa gara di problemistica svolta sabato sera vede la seguente classifica: 1° Sebastiano Greco, 2° Mario Fero, 3° Francesco Senatore; si aggiudicano rispettivamente; Sistema home theatre, Orologio di gara digitale, Coppa
Bilancio ottimo se si considera la presenza complessiva di 67 giocatori e di circa altri 50 accompagnatori, della presenza del pluricampione italiano assoluto Mario Fero e di altri giocatori di un certo spessore tecnico come: Santo Lo Galbo, Michele Maijnelli, Francesco Gitto, Damiano e Carmelo Sciuto. Della presenza di giocatori provenienti da Calabria, Puglia, Campania, Lazio, Marche, Lombardia, Valle d'Aosta; del ricco montepremi messo in palio e delle magnifiche coppe offerte dall'organizzazione.
Hanno diretto magistralmente la gara Sebastiano Greco, Benito Cataldi e Salvatore Laganà.
Sono intervenuti alle premiazioni, precedute come di consueto dall'inno nazionale, il direttore dell'hotel President Bruno Zani, il delegato regionale FID Severino Sapienza, il consigliere nazionale FID Salvatore Lo Faso, il vicesindaco e assessore al turismo del comune di Noto Frank Terranova.
L'appuntamento al prossimo anno sarà a metà settembre per un bagno a mare ed un tuffo nella piscina dell'hotel President.


 
L'assessore Terranova premia il grande maestro Mario Fero
 
 
 
Damiste "in erba"
alt
 
Il consigliere nazionale Salvatore Lo Faso premia il giocatore "meno giovane" Michele Lanzino



Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Novembre 2013 08:56
 

ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner