Valneris trionfa a Bergamo PDF Stampa E-mail
Scritto da Daniele Macali   


Sono passati solo 5 mesi dall’ultima edizione, ma il desiderio organizzativo del M° Moreno Manzana, ha portato quest’anno gli “internazionalisti” più forti della penisola (e non solo) ad incontrarsi a Bergamo il 15 e 16 Marzo per l’ottava coppa città di Bergamo.

La formula di gioco, molto utilizzata oltre confine ma inedita in Italia, ha permesso a tutti gli atleti di potersi confrontare in gruppo unico denominato “Open” su 6 turni di gioco. I giocatori con un capitale Elo inferiore a 2500 hanno potuto comunque scegliere se partecipare al torneo parallelo di domenica.

Il livello di gioco nel gruppo Open è stato altissimo; era presente il Grande Maestro Internazionale (campione del mondo del 1994) Guntis Valneris dalla Lettonia e il forte maestro federale Lituano Valery Kudriavcev. Erano inoltre presenti venti dei migliori giocatori della penisola, che hanno cercato di intralciare il cammino dei “campioni baltici” verso l’ambita vittoria del torneo.La direttrice di gara Milena Szatkowska, dopo aver proceduto con l’appello e ricordato alcune particolarità di questo torneo, ha dato inizio alla competizione alle 13,45.

L’esito del primo turno ha confermato i valori dei giocatori più quotati, dividendo di fatto in due la classifica.

Nel secondo turno un ritrovato Luca Salvato riesce a vincere con una partita in stile “Ton alla riscossa” e si avvinghia al gruppetto in testa formato da a Diop, Kudriavcev e Valneris.

Nel terzo turno arrivano i primi scontri diretti tra i capolisti: Valneris non va oltre la pari contro un Diop che gioca con sicurezza e carattere, mentre Salvato seppur in netto vantaggio gioca con leggerezza il prefinale sbagliandone i tempi e deve arrendersi ad un “impreciso” Kudriavcev. Nel frattempo Macali con due vittorie consecutive riaggancia il gruppo di testa.La classifica “al giro di boa” di sabato sera vedeva quindi: Kudriavcev 6 punti; Valneris, Diop, Macali 5 punti.

La domenica mattina ha avuto inizio anche il gruppo Under 2500, nel quale tre giovanissimi molto promettenti (Claudia e Alessandro Casadei da Aosta, Gioffrè Lorenzo da Bergamo) e il veterano Pasquale Fresca erano pronti a darsi battaglia. Questa volta l’esperienza ha spostato l’ago della bilancia, con calma e concentrazione Fresca ha sbaragliato la concorrenza con l’unico neo della partita contro il giovane Lorenzo Gioffrè, nella quale ha sofferto tantissimo e ha portato a casa i due punti solamente dopo un clamoroso errore del suo avversario. Claudia Casadei (allieva di Paolo Faleo) seppur fisicamente non in condizioni perfette, con molto spirito combattivo, ha voluto essere presente al torneo; per questa volta lo sforzo è stato ripagato grazie ad un secondo posto che senza dubbio è solamente l’apripista al raggiungimento di traguardi ben più importanti. Terzo classificato Alessandro Casadei, fratello della succitata Claudia.

Per quanto riguarda il gruppo “Open” la domenica mattina alle 8,30 l’arbitro ha “fischiato” l’inizio del secondo tempo con tutti i giocatori già seduti al proprio tavolo. L’indomabile Diop ancora più carico del giorno precedente gioca con disinvoltura contro Kudriavcev, portando a casa un ottimo pareggio, Macali deve arrendersi allo strapotere di Valneris su una variante teorica del contrattacco Springer, si riaffacciano invece alle posizioni di testa il “Kizumbero” Matos Cabral e Ciro Fierro (rientrato dopo diversi anni d’inattività in splendida forma).

Nel quinto turno lo scontro diretto tra Valneris e Kudriavcev vede il primo imporsi con stile mentre Diop fa pari (anche se per la prima volta in affanno) contro Fierro; Cabral pareggia con Tovagliaro giocando una partita non priva di rischi mentre Bertè vincendo con Fava riaggancia il gruppo di testa.

Nell’ultimo turno una serie di scontri “infuocati” hanno incendiato l’atmosfera. Un aggressivo Fierro è costretto alla resa da Valneris, Cabral in posizione di patta contro Kudriavcev sbaglia clamorosamente a damare, ma l’avversario lo grazia accettando la patta. Bertè porta a casa un pareggio con un po’ di affanno contro Diop mentre Tovagliaro si fa imbrigliare in una rete di combinazioni da Celani che lo costringe al pari. L’incontro Macali-Salvato è un concentrato di “follia”, Bonnard sulla damiera per Luca e posizione con un attacco centrale chiuso per Daniele, a corto di tempo i due Latinensi semplificano il gioco a vantaggio di Macali. La posizione che ne esce però è ancora complicata e con una pregevole combinazione Luca va a dama con due pezzi di svantaggio; con la giusta manovra la partita sarebbe finita, e invece da lì a poco Luca commetterà un errore che capovolgerà di nuovo le sorti della partita; tentato da una semplice presa di pezzo, Mr.Luketto si fa catturare la dama, lasciando sulla damiera una posizione di 7 contro 7 compromessa, così Macali ne approfitta definitivamente migliorando di due punti la sua performance. Un ritrovato Redivo invece riesce ad avere la meglio contro l’organizzatore del torneo Manzana che con questo suo risultato abbassa ulteriormente il suo rating e rimane in attesa del torneo di Latina per potersi rifare con gli interessi.

Vittoria finale quindi per Guntis Valneris con 11 punti, seguito ad 8 nell’ordine da Kudriavcev e Diop che salgono sul podio, mentre con lo stesso punteggio seguono Macali, Cabral e Bertè. Da rilevare inoltre le ottime prestazioni di Ivano Pergher e Francesco Militello che in un gruppo di altissimo livello sono riusciti a terminare il torneo a metà classifica.

Alla premiazione ha partecipato Giovanni Zavettieri in rappresentanza del consiglio federale, che ha espresso parole di stima per l’organizzatore Manzana per l’ottima riuscita della manifestazione, ha ringraziato della presenza la moglie di Angelo Frattini a cui era intitolato il Memorial e l’associazione damistica La campagnola di Bergamo per lo sforzo compiuto. Moreno Manzana in qualità di organizzatore del torneo ha ringraziato tutti i partecipanti e la direttrice di gara Szatkowska per l’ottimo arbitraggio, omaggiandola di una penna in ricordo della manifestazione, quest’ultima infine è passata alla lettura delle classifiche e la consegna dei premi ai vincitori, in una piacevole atmosfera d’amicizia.

Un arrivederci ancora una volta al prossimo anno, con la nona coppa città di Bergamo!

Anonimo Spingipezzi

La classifica finale del gruppo “Open” è reperibile al seguente indirizzo:

http://toernooibase.kndb.nl/opvraag/standen.php?taal=1&kl=23&Id=3834&jr=15&afko=23&r=6

Si parla del torneo anche tra le news (in olandese)  http://toernooibase.kndb.nl/

 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner