Tesseramento 2020: Obbligo di PEC per i Sodalizi

 

Per poter procedere con l'affiliazione 2020, è necessario che il Sodalizio sia in possesso di una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC)


Foggia Campione d’Italia di Dama Internazionale PDF Stampa E-mail
Scritto da Ezio Valentini   
Lunedì 16 Giugno 2014 08:55
Si sono tenuti nel Winter Garden Hotel di Grassobbio (Bergamo) i Campionati a squadre di Dama Internazionale cui hanno partecipato sei formazioni in rappresentanza di Circoli di Fossano, Savona, Villa Rendena, Latina e Foggia oltre ovviamente ai padroni di casa di Bergamo.

Estremamente qualificata la partecipazione a livello individuale, con la presenza di tutti i primi sette giocatori della classifica ELO-Rubele, tra i quali ben 4 Grandi Maestri. Estremamente difficile qualsiasi pronostico, con la sola formazione del CD Adamello su un livello nettamente inferiore anche perché composta interamente da giovanissimi (meno di 18 anni l’età media) guidati da Stefano Valentini nell’inedito ruolo di “anziano” della squadra coadiuvato dall’ormai affidabile Damiano Leonardi e dall’esordiente in tornei di livello nazionale Martino Bomprezzi.
Tre erano invece le formazioni che apparivano leggermente favorite con la corazzata Fossano guidata dal GM Loris Milanese che poteva permettersi il lusso di schierare il forte maestro senegalese Aboubacar Diop in seconda damiera e Alessandro Marinelli in terza. A contendere il titolo ai piemontesi ci provavano le squadre di Savona (GM Daniele Bertè, Francesco Militello e Roberto Tovagliaro) e soprattutto di Foggia con il Campione Italiano della specialità in carica Michele Borghetti in prima damiera e i maestri Emanuele d’Amore e Alessandro Solazzo rispettivamente in seconda e terza damiera.
Un gradino sotto si collocavano le squadre di Bergamo (Lussorio Intilla, Eusebio Cabral Matos e Alessandro Milani) e Latina (Daniele Macali, Giovanni Fava e Davide Marchegiani).
I quattro Grandi Maestri presenti si schieravano tutti in prima damiera con i poveri Intilla e Valentini destinati a fungere da punching ball, anche se qualche grattacapo sono riusciti a procurarlo ai plurititolati avversari. In particolare ad un coriaceo Valentini è sfuggita una clamorosa pari con Milanese per un’incredibile leggerezza nel finale dopo una partita giocata molto bene.
Un Borghetti in forma mondiale ha fatto letteralmente un boccone di tutti i suoi pur quotati avversari concedendo loro solo un misero punticino strappatogli da Macali all’ultimo turno. Sette punti a testa per Bertè e Milanese, cinque per Macali ed uno a testa per i frastornati Intilla e Valentini che si sono divisi la posta nello scontro diretto.
Due erano i protagonisti annunciati in seconda damiera dove Diop e Matos si sono giocati la leadership nello scontro diretto vinto in poche mosse dal senegalese che ha collezionato quattro vittorie ed un pareggio (D’Amore). Buona la prova di Militello (vittoria con Leonardi e D’Amore). Sorpresa del gruppo è stato il giovanissimo (1998) Leonardi autore di eccellenti giocate che gli hanno fruttato tre punti grazie al pareggio con D’Amore e soprattutto alla vittoria su Fava con conseguente millimetrica promozione (ufficiosa) a Nazionale.
La terza damiera è stata invece dominata a sorpresa da un Solazzo apparso in gran forma che ha collezionato quattro vittorie ed un solo pareggio (Tovagliaro), nonostante la presenza di due top ten della classifica ELO-Rubele.
Proprio la prestazione eccellente di Solazzo è stata la chiave del successo finale della squadra pugliese che, dopo un delicato pareggio con Savona al secondo turno, ha letteralmente macinato tutti gli avversari, compreso l’attesa squadra di Fossano liquidata con un perentorio 5-1. È comunque di Emanuele D’Amore il punto decisivo per la vittoria finale nel 4-2 con cui Borghetti & C. hanno superato la squadra di Latina all’ultimo turno.

Alla premiazione, il consigliere nazionale FID, Gianni Zavettieri, che ha curato l’organizzazione dell’evento, ha ringraziato tutti i presenti, la struttura alberghiera, il delegato provinciale del CONI e lo staff arbitrale capitanato da Ezio Valentini e supportato da Milena Szatkowska e Fabrizia Pezzani.

 
CLASSIFICA FINALE:

Squadre: 1° Dama Foggia (Foggia) p. 9; 2° Turismo Fossano p. 7,22./; 3° CD Savonese p. 7,19./; 4° CD Bergamasco Campagnola p. 5,13./; 5° Dama Latina p. 2,10./; 6° CD Adamello p. 0,5./

Allegati:
Scarica questo file (CISq Int 2014.pdf)CISq Int 2014.pdf[ ]38 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Giugno 2014 09:00
 

ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner