Tesseramento 2020: Obbligo di PEC per i Sodalizi

 

Per poter procedere con l'affiliazione 2020, è necessario che il Sodalizio sia in possesso di una propria casella di Posta Elettronica Certificata (PEC)


I profili del 50° Assoluto di dama internazionale. PDF Stampa E-mail
Scritto da Michele Lucci - Daniele Macali   
Venerdì 24 Ottobre 2014 11:11

50° Campionato Italiano Assoluto di dama internazionale
27 ottobre - 2 novembre
Nicotel Hotel Sport & Wellness Gargano, Strada Statale 89, Manfredonia (FG)

Il Campionato Italiano Assoluto 2014 di Dama Internazionale è il momento che tutti gli amanti della regina dei giochi aspettano per confrontarsi con i propri connazionali a tempo regolare e sognare perché no, esperienze internazionali per l’anno successivo.  Quest’anno saranno presenti tutti i protagonisti dello scorso campionato, con l’aggiunta di ben tre esordienti che si affacciano al massimo campionato con esaltazione e voglia di dimostrare la loro forza.

Proprio un giovane esordiente, il  M° Michele Lucci ha voluto riprendere una tradizione pluriennale scrivendo il profilo dei partecipanti all’assoluto (supportato da Daniele Macali per il proprio ).

NDR: segui i risultati dell'Assoluto clickando qui!

Il profilo dei partecipanti 2014

altMichele Borghetti :  Campione uscente,  considerato uno dei damisti più forti nella dama italiana, campione del mondo nella specialità inglese con apertura, è diventato ormai troppo “grande” per ambire e accontentarsi solo del Campionato Italiano nella specialità “internazionale”.è sicuramente il favorito alla vigilia: tecnica, preparazione, analisi, concentrazione i suoi punti di forza.  Leone affamato.


alt


Daniele Macali: Impeccabile sul campo, quando c’è da andare in guerra e vincere il grande maestro di Latina è sempre in prima linea.  Risultato fantastico al recentissimo campionato europeo studenti:  gradino più alto del podio e tutti annichiliti. Giocherà sicuramente d’attacco per giungere tra le prime 3 posizioni. Calma, pazienza, studio e ingegneria damistica i suoi punti fermi. Giaguaro melanico pronto ad azzannare.


Daniele Bertè: Leggenda del damismo italiano. Anche se fatica negli ultimi anni, il “professore” cercherà ancora una volta di esprimere dall’alto della sua esperienza il gioco pulito ed elegante che lo ha sempre contraddistinto. Esperienza, teoria, saggezza, autorevolezza i suoi punti di forza. Trapattoniano.


alt

Moreno Manzana: Dopo qualche anno di assenza dal podio dell’assoluto oramai è pronto a sfoderare di nuovo le sue giocate estrose che gli hanno permesso di conquistare il titolo assoluto 25 anni fa. La sua tecnica e passione cristallina gli permetteranno di arrivare in alto? Le sue prestazioni discontinue hanno mostrato picchi di vera classe. Sicurezza e resistenza sono i suoi punti di forza. Maratoneta camaleontico.


alt

Roberto Tovagliaro: Un’esperienza definita da lui stesso “così, così” al recente campionato Europeo.  Tagliarovo è l’avversario che non vorresti mai avere di fronte: solido, compatto, classico. Questo assoluto sarà per lui la volta buona per salire sul gradino più alto del podio? Merita una vittoria  che ogni anno scappa via per un non nulla. Cobra velenoso.


alt

Luca Salvato: E’ sempre stato nel bene e nel male, più nel bene che nel male…anzi solo nel bene il mio idolo di sempre! Un nome, una garanzia. Dove c’è da rumoreggiare, festeggiare, esser pazzi, lui è sempre lì davanti in pole position. Riesce ad esprimere tutto il suo umorismo anche durante il gioco con partite che lasciano il segno! Lotterà sicuramente per il podio e darà filo da torcere soprattutto a giocatori più quotati di lui. Inarrestabile, irresistibile, irraggiungibile. Volpe rossa.

alt


Daniele Redivo: temibile come sempre, conosce le sue capacità e i suoi limiti. Talvolta autore di partite esemplari, gioca con sicurezza strategie, pre-finali e finali improbabili proprio per questo ritengo che l’improvvisazione sia il suo punto di forza .  Nel 2006 arrivò sul gradino più basso del podio, sarà difficile ripetersi ma sicuramente il triestino ci riproverà.  Jazzista.


Michele Lucci: aspettava questo momento da una vita e il suo esordio sposterà sicuramente qualche equilibrio nell’assoluto. L’anno scorso ha battuto con classe qualcuno dei partecipanti e si presenta come una mina vagante. Organizzatore, giocatore, musicista, ingegnere l’attivissimo Michele sarà emozionato al suo esordio? Confermerà le sue migliori performance dello scorso anno?A cosa potrà puntare realmente? È impossibile dirlo adesso, ma le carte in regola le ha tutte per...  Uomo tigre.


Emanuele D’amore: giocatore in grado di impensierire tutti, maestro in entrambi i sistemi di gioco all’esordio all’assoluto. Tutti si chiedono se soffrirà l’ansia da prestazione oppure se la sua esperienza nell’altra dama gli darà quel ritmo giusto per arrivare nella prima parte della classifica . Granitico, roccioso, non farà mancare sicuramente la grinta e la caparbietà tipiche delle persone della sua stessa terra. Giaguaro indomabile.


Nicola Gioffrè : Dopo la vittoria nel secondo gruppo a Mori la sua voglia di giocare si è amplificata.  Sarà per lui una prova di forza e dovrà lottare con le unghie e con i denti ma sicuramente non sfigurerà!  Potrebbe delineare le sorti della classifica finale con i suoi risultati spesso imprevedibili. Le combinazioni insieme all’analisi nel prefinale sono i suoi punti di forza. Lepre corazzata.

Ultimo aggiornamento Venerdì 24 Ottobre 2014 11:30
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner