16^ Coppa “Città di Lecce”: Trionfa il GM° Mario Fero PDF Stampa E-mail
Scritto da Paolo Faleo   
Mercoledì 20 Maggio 2015 16:21

L'A.S.D. Dama Lecce, capitanata dal trio MICHELE FALEO, DARIO SPEDICATI e ANDREA RIA DE MEIS trasferisce la 16esima edizione del trofeo "Città di Lecce" a Gallipoli, nella splendida location dell'ECO RESORT LE SIRENE', hotel direttamente sul mare, con spiaggia privata e incantevole piscina, accogliendo 95 damisti un pò da tutta Italia.

Non sono mancati infatti, come nelle precedenti edizioni, i gruppi dei siciliani, calabresi e campani; folto anche il gruppo dei marchegiani, (8 giocatori) capitanati da Giovanni Garbatini.

Qualche presenza anche dal Lazio (Gallina, Ronca), dall’Umbria (con la prima volta damistica nel Salento, del Maestro Giovanni Fava), Lombardia, Emilia Romagna, per finire ai più lontani giocatori della Valle d'Aosta, Trentino (con le presenze di Ugo Rizzi e Paolo Pouli), Liguria con Pietro Tincanib iscritto al glorioso C.D. Adolfo Battaglia, Friuli V.G. (con Lucien Zinutti).

Fatta questa doverosa premessa, che rende ancora più merito allo sforzo degli organizzatori della manifestazione, passiamo alla cronaca della gara.

Come nelle ultime tre edizioni, la presenza dei big della dama italiana (presenti 7 dei primi 10 dell'attuale classifica Elo) condita dalla presenza di quattro fortissimi maestri siciliani (Damiano e Carmelo Sciuto, Santo Lo Galbo e Giovanni Catanzaro) rende incerto l'esito del torneo.  Partono forte Gitto, Faleo e Fero che chiudono la giornata di sabato in testa a 5 punti.

Particolarmente in forma appare il campione reggino che, al secondo turno (apertura 2219 913 1914) mette alle corde il campione del mondo Michele Borghetti  (che a sua volta salva la pelle con la sua solita abilità), e fa suo il big match con Negrone al terzo turno (apertura 2319 1114 2118).

Le previsioni del sabato vengono confermate la domenica mattina, Mario infatti, approfittando del pareggio tra Gitto - Faleo (apertura 2117 1115 2218) si porta solitario in testa alla classifica battendo il Maestro Lo Galbo.

Nello stesso turno mentre Michele Maijnelli salva la pelle contro il tenacissimo Giovanni Battista Di Stefano, Michele Borghetti (nella foto qui a fianco contro M.Maijnelli) cerca di rimanere nella scia delle prime posizioni vincendo il big-match contro Gasparetti.

Il 5^ turno vede rientrare nel gruppone dei primi Michele Maijnelli che batte di nero Damiano Sciuto sulla 21-17 12-16 22-19; pareggiano tutte le altre coppie al vertice: Fero-Faleo, Borghetti-Gitto, Lo Galbo-Gasp, Catanzaro-Negrone.

Proprio Negrone, nel turno successivo fa suo uno di quegli incontri (avversario Michele Borghetti) che sono destinati ad entrare nella storia della dama italiana: sulla 23-20 11-14 27-23, Borghetti di nero evita la classica rottura 14-19 e opta per 12-16; ne nasce una partita di intreccio con 20-15 14-19; 23x14 10x19; 22-18 5-10; 18-14 1-5; 21-18 e a seguito di un avvincente partita,  Luciano Negrone ferma a 158 partite di imbattibilità il record da poco stabilito dal campione del mondo livornese.

Il prossimo immediato inseguitore, pronto a infrangere questo record, è il maestro cosentino Francesco Gitto, arrivato a 84 partite (ultima sconfitta proprio contro Borghetti nell’ottobre 2013) segue il maestro messinese Michele Maijnelli arrivato a quota 51.

Ritornando alla gara, il settimo turno mette fine al grande equilibrio che aveva regnato per ¾ di gara, vince infatti ancora Mario Fero (foto in alto premiato dal Direttore di Gara Salvatore Laganà, sotto lo sguardo di Michele Faleo), questa volta contro Giovanni Catanzaro e stacca tutti di due punti.

Nell’ultimo turno la pari tra Fero e Gasp sancisce il ritorno alla vittoria del “Città di Lecce”, dopo ben 24 anni (nel 1991 l’ultima vittoria, di questo trofeo, nel Salento per Mario) del Campione reggino, che ha vinto meritatamente quella che si può definire la gara dell’anno!. Un chiaro segnale per tutti: Mario Fero c’è!!

La lotta per il secondo posto viene vinta da Michele Maijnelli che prevale nel finale (apertura 2117 1115 2320) su Luciano Negrone. Per Michele il quinto secondo posto consecutivo dopo le gare di Fossano (al C.I. a squadre), Milano, Bologna ed Arona).

Sul gradino più alto del podio, si piazza Francesco Gitto con 10 punti, staccando per quoziente Michele Borghetti (4°) e Paolo Faleo (6°) che pareggiano tra di loro nell’ultimo turno.

5° il G.M. Marcello Gasparetti vincitore del “Città di Lecce” nel 2013.

Nel Secondo Gruppo vince con due punti di distacco il Candidato Maestro Domenico Bozza (A.S.D .Dama Lecce) con 14 pt, al 2° posto Stefano Calò (A.S.D. Dama Corsano) che con 12 punti festeggia il passaggio a “Candidato Maestro”, sul 3° posto sale Giovanni Distefano  (A.S.D. Dama Cantatore) al suo quinto podio consecutivo.

Nel Terzo Gruppo vince il Maestro Raffaele (Associazione Ludica GimAgiokè) di Pesao-Urbino , 2°classificato il cosentino Roberto Pizzuto (A.S.D. Dama Lecce), terzo il Candidato Maestro Lionetti Aldo del neo Circolo Damistico di San Giorgio Jonico.

Nel Quarto Gruppo vittoria con promozione a “Regionale” per Antonino Gallina (A.S.D.Centro Damistico Romano), 2° Classificato Cola Ivano (dell'Associazione Ludica GimAgioke'), terzo Salvatore Vetrano dell’A.S.D. Dama Lecce, ottimo 4° posto per Marco Creni di San Cesario Di Lecce.

Durante la premiazione sono stati premiati con una targa ricordo il Maestro Raffaele Damiani e la Professoressa Cinzia Romano, tesserata con L'A.S.D.Dama Lecce per il suo impegno e sostegno all’A.S.D. Dama Lecce.

I ringraziamenti vanno anche all'Hotel "Le Sirene'per l'accoglienza riservata nei confronti di staff e giocatori, in un posto veramente incantevole.


Classifiche complete: 

Assoluto: 1° Mario Fero (A.S.D. CD "Luigi Franzioni", Milano) p. 12; 2° Michele Maijnelli p. 11,72.96; 3° Francesco Gitto p. 10,79.96; 4° Michele Borghetti p. 10,76.91; 5° Marcello Gasparetti p. 10,75.87; 6° Paolo Faleo p. 10,71.81; 7° Giovanni Catanzaro p. 10,68.74; 8° Santo Lo Galbo p. 10,67.71; 9° Luciano Negrone Casciano p. 9,75.74; 10° Damiano Sciuto p. 9,70.68; 11° Giovanni Battista Di Stefano p. 8,65.53; 12° Giovanni Fava p. 7,60.36; 13° Carmelo Sciuto p. 7,55.38; 14° Rosario Bellante p. 6,61.33; 15° Francesco Senatore p. 6,54.35; 16° Mario Maiello p. 6,53.26; 17° Cosimo Capriulo p. 6,51.31; 18° Severino Sapienza p. 5,50.24; 19° Lucien Zinutti p. 4,52.19; 20° Gianluca D`Amato p. 4,50.25

2° gruppo: 1° Domenico Bozza (A.S.D. Dama Lecce, Lecce) p. 14; 2° Stefano Calò p. 12,74.104; 3° Giovanni Distefano p. 10,75.85; 4° Romano Vinci p. 10,75.79; 5° Antonio D`Agnone p. 9,73.69; 6° Francesco Furnò p. 9,73.67; 7° Ugo Rizzi p. 9,56.56; 8° Lamberto Ronca p. 8,75.71; 9° Pietro Giovanni Tincani p. 8,73.54; 10° Cesare Augusto Troisi p. 8,61.53; 11° Marco Battista p. 8,59.55; 12° Rolando Codoni p. 7,57.44; 13° Jonathan De Vitis p. 7,55.48; 14° Giuseppe Abbattista p. 7,55.44; 15° Giovanni Fiocco p. 7,53.39; 16° Giovanni Garbatini p. 6,68.43; 17° Claudio Siciliano p. 6,56.42; 18° Franco Mille p. 5,57.32; 19° Filippo Gerardo Zichella p. 5,56.34; 20° Salvatore Arrigo p. 5,55.29

3° gruppo: 1° Raffaele Damiani (Associazione Ludica "GimAgioKè" A.S.D., Pesaro Urbino) p. 13; 2° Roberto Pizzuto p. 12,69.98; 3° Aldo Lionetti p. 12,67.88; 4° Walter Zitano p. 10,64.75; 5° Stefano Vetrano p. 10,60.73; 6° Michele Maiorano p. 9,72.69; 7° Fulvio Blandina p. 9,62.62; 8° Bruno Gentilucci p. 8,78.65; 9° Daniele Piscopello p. 8,74.70; 10° Paolo Pouli p. 8,73.70; 11° Elia Fattorini p. 8,71.63; 12° Domenica Stasolla p. 8,64.58; 13° Dario Vitali p. 8,61.54; 14° Mario Marinelli p. 8,57.42; 15° Domenico Idolo p. 8,53.46; 16° Maria De Martino p. 7,71.46; 17° Andrea Ria De Meis p. 7,63.50; 18° Vincenzo Rizza p. 7,50.31; 19° Federico Maiorano p. 6,58.32; 20° Marco Zappatore p. 5,56.29; 21° Giorgio Vetrano p. 3,53.12; 22° Daniele Fiocco p. 2,57.10

4°Gruppo: 1° Antonino Gallina (A.S.D. Centro Damistico Romano, Roma) p. 14; 2° Ivano Cola p. 13,80.122; 3° Salvatore Vetrano p. 13,80.121; 4° Marco Creni p. 12,70.105; 5° Ivan Panettella p. 11,79.95; 6° Cristiano Diamante p. 10,79.86; 7° Ludovica Lezzi p. 10,74.82; 8° Luigi Marchello p. 10,73.74; 9° Riccardo Rollo p. 10,62.65; 10° Angelo Perrone p. 10,56.65; 11° Chiara Rollo p. 9,69.68; 12° Matteo Stifani p. 9,66.56; 13° Emanuele Daniso p. 9,60.58; 14° Marco Mattioli p. 8,87.74; 15° Michele Montinaro p. 8,69.44; 16° Loredana Mille p. 8,67.61; 17° Riccardo Rella p. 8,67.60; 18° Davide Dell'Anna p. 8,61.48; 19° Francesco Mancarella p. 8,57.48; 20° Valerio De Filippis p. 8,57.38; 21° Pierpaolo Romanello p. 8,48.34; 22° Alessia De Leo p. 7,69.41; 23° Luca Perrone p. 7,65.55; 24° Joseph Antonucci p. 6,60.36; 25° Pier Paolo De Mirto p. 6,56.40; 26° Francesca Dell'Anna p. 6,49.22; 27° Rafaelo Miftaray p. 5,51.19; 28° Paolo De Giorgi p. 4,59.24; 29° Michele Liaci p. 4,59.20; 30° Federico Liaci p. 4,56.14; 31° Gabriele Coroneo p. 4,53.24; 32° Simone Sederino p. 4,48.18; 33° Valeria De Pascali p. 3,53.13

Ultimo aggiornamento Venerdì 22 Maggio 2015 08:22
 

ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner