Daniele Bertè si aggiudica il 2° Trofeo Dama Hotel di Fossano PDF Stampa E-mail
Scritto da Davide Pagliano   
Mercoledì 04 Ottobre 2017 18:19

Il Grande Maestro e pluricampione Italiano Daniele Bertè di Savona vince il torneo davanti al compagno di circolo Roberto Tovagliaro ed a Loris Milanese. Il locale circolo dama Fossano conquista 4 posti sul podio in 3 categorie con Loris Milanese, Benito Ziosi, Max Giaccardo e Romano Serra.


Buon successo di partecipazione e di qualità tecnica per il 2° Trofeo Dama Hotel, gara nazionale di Dama Italiana organizzata sabato 30 settembre a Fossano dal locale Circolo Dama Fossano, sotto l'egida della Federazione Italiana Dama. La manifestazione si è confermata come una delle 4 principali gare dell'anno in Piemonte ed ha richiamato ben 40 partecipanti provenienti da 6 regioni: Piemonte, Liguria, Lombardia e, per la prima volta, anche Friuli Venezia Giulia, Puglia e Sicilia, con damisti giunti apposta sin dal giorno precedente il torneo. Da sottolineare tra i 30 giocatori tesserati, la partecipazione di celebri campioni di questo sport della mente quali i Grandi Maestri Daniele Bertè e Loris Milanese, il Maestro Roberto Tovagliaro ed isieme a loro tutti i migliori damisti del Nord-Ovest.
Ben 9 Circoli Dama rappresentati in gara: CD Fossano (sia con i giocatori del Cuneese che quelli del Torinese), CD Biellese, CD Novarese, CD Savonese, CD Varazze, CD Genova, CD Udinese, Dama Lecce e CD Etneo Catania.
Per la prima volta in 4 edizioni sono giunti partecipanti da regioni così lontane, segno che Fossano sta diventando sempre più un punto di riferimento di questo sport a livello nazionale.
Il torneo ha avuto luogo nella sala congressi del Dama Hotel Fossano (main sponsor dell'evento) ed organizzato da Davide Pagliano nella veste di presidente del CD Fossano e di Delegato Regionale FID.
Sotto l'attenta e precisa cura dell'arbitro Claudio Tabor di Torino la gara ha preso il via al mattino ed ha visto i partecipanti confrontarsi in 3 gruppi di merito, suddivisi in base alla classifica Elo di specialità. Tutti i gruppi hanno giocato su 6 incontri (3 al mattino e 3 al pomeriggio) con tempo limite di 30 minuti a match per ogni giocatore più ricarica e classifica a punti.

I Gruppo di Merito - Assoluto

Nell'assoluto si sono confrontati 10 tra Grandi Maestri, Maestri e Candidati Maestri dando vita d una grande lotta sino
all'ultimo turno di gioco. Tra di loro alcuni dei migliori specialisti italiani che hanno dato lustro al torneo offrendo un ottimo livello tecnico. Infatti, il girone è stato molto equilibrato, con alcuni pareggi tra i big. A far la differenza sono stati solo pochissimi punti ed il quoziente: così il Grande Maestro Daniele Bertè di Savona - uno dei migliori damisti in Italia, per 7 volte Campione Italiano e Commissario Tecnico della Nazionale Italiana - ha preceduto il compagno di club Roberto Tovagliaro, solo per il miglior quoziente (9,41 contro 9,32). Al 3° posto con 8 punti è salito sul podio il Grande Maestro Loris Milanese, di Chieri ma tesserato per il CD Fossano: Milanese, già Campione Italiano di dama internazionale, nonché ottimo maestro all'italiana, ha preceduto per quoziente il Candidato Maestro Lucien Zinutti del CD Udine. Da segnalare il 5° posto con 7 punti del Maestro Mario Maiello giunto apposta da Lecce.

II Gruppo di Merito
Equilibrio estremo sino all'ultimo anche nel II Gruppo di Merito che ha visto in gara 10 damisti di categoria Nazionali e Regionali: lotta serrata sino all'ultima mossa e successo al fotofinish per il giovane emergente Valerio Langiu, (CD Savona), di categoria Regionale, con 9 punti come il torinese Benito Ziosi del CD Fossano, ma miglior quoziente (40,61 contro 33,41). Per Ziosi, damista di categoria Nazionale, tornato alle gare dopo un periodo di stop comunque un brillante e meritato 2° posto.
Grande bagarre per il 3° posto del podio, con ben 4 damisti a 7 punti ed uno a 6: decisivo il quoziente, la spunta il siciliano Salvatore Ragona Marchese (CD Svalves Etneo Catania), il giocatore giunto a Fossano dalla località più lontana su tutte le edizioni del torneo fossanese.
Per il CD Fossano da segnalare la buona prova del braidese Pino Cramarossa, 6° classificato, ma con gli stessi 7 punti del 3° posto, il cui piazzamento è tuttavia condizionato dal quoziente molto basso (30,23). 9° classificato il fossanese Franco Cosio con 4 punti, 10° il giovane braidese Manuel Olivero.

III Gruppo di Merito

Il CD Fossano ha conquistato i migliori risultati nel III gruppo di merito in cui si sono confrontati i damisti di categoria Provinciale ed i Regionali di peggior classifica Elo. Infatti il club guidato dal presidente Pagliano ha conquistato ben 4 posti tra i primi 5 classificati.
Trionfo per il fossanese Max Giaccardo (categoria Regionale) che vince il gruppo con 11 punti sui 12 disponibili e conclude il torneo imbattuto, bissando così il successo del 2016.
Max Giaccardo ha guidato la classifica sin dal primo turno, pareggiando solo al 4° turno contro il giovane Christian Rando (CD Varazze) per poi tornare a vincere gli ultimi match e chiudere il discorso con un turno d'anticipo.
Alle sue spalle grande volata a 5 per gli altri 2 posti del podio: tutto si decide all'ultimo turno con le sfide dirette tra i primi 6 in classifica. Da questi scontri emergono il giovanissimo Diego Zunino (CD Savona) e Romano Serra di Centallo (CD Fossano), entrambi con 8 punti: per il miglior quoziente (37,40 contro 35,32) Zunino + 2°, mentre Serra sale sul 3° gradino del podio.
Per il CD Fossano da segnalare il 4° posto dell'esperto giocatore torinese Antonino Iracà ed il 5° posto dell'astigiano Angelo Piantadosi, entrambi con 6 punti. Da sottolineare che Piantadosi è stato il migliore dei Provinciali in gara.
Infine, per i fossanesi, 9° posto con 3 punti per Gianfranco Ballatore e 10° posto con 2 punti per il giovanissimo Samuele Bernardi, di soli 10 anni, al suo primo anno di agonismo.

Torneo Giovanile

Ma la soddisfazione più importante per il CD Fossano è stata la buona partecipazione al Torneo Giovanile che nel pomeriggio ha coinvolto 10 bambini e bambine sotto gli 11 anni, tutti fossanesi ed uno di Savona, accompagnati da mamme e papà. Questo interesse è certamente frutto dei corsi nelle scuole primarie fossanesi realizzati negli ultimi 2 anni dagli istruttori del CD Fossano.
Tra i partecipanti 6 bambini e 3 bambine che frequentano a Fossano le scuole “Primo Levi” e l'istituto “S.Domenico”.
Anche il Torneo Giovanile si è svolto con 6 turni di gioco e i piccoli damisti hanno mostrato già un buon livello di gioco e di conoscenza della tecnica di base.
Al termine dell'intenso pomeriggio ha vinto con 12 punti (6 gare vinte su 6) Gian Lorenzo Pica, di Savona, il bambino più esperto in gara, mentre per tutti gli altri si trattava del primo torneo "vero" (non considerando quello fatto a scuola a conclusione del corso base). Al 2° posto bella gara del fossanese Lorenzo Iezza con 8 punti, mentre per il 3° posto volata a tre, tutti con 7 punti: per il miglior quoziente la spunta Alessandro Cavallera 3° classificato, che precede
Giulio Balocco, 4° posto, e Gabriele Capra, 5° classificato. Questi 3 bambini frequentano la Primaria Paritaria S.Domenico. La migliore bambina è stata Cinzia Iezza, al 6° posto con 6 punti e miglior quoziente rispetto a Giulia Dhamo, giunta settima. 8° classificato Thomas Dhamo con 5 punti.

Nel tardo pomeriggio le premiazioni, coordinate dallo stesso Davide Pagliano, nel doppio ruolo di organizzatore della gara e di Delegato Regionale FID, coadiuvato dalla sorella Daniela e dall'arbitro Claudio Tabor. Alla cerimonia sono intervenuti insieme ai partecipanti numerosi genitori dei bambini e dei ragazzi in gara, mentre per le autorità del territorio è intervenuto l'onorevole Mino Taricco, sin dall'inizio amico delle attività damistiche a Fossano e dintorni.
Per il Torneo Juniores tutti i bambini sono stati premiati con materiale scolastico e prodotti locali offerti dalla Cassa di
Risparmio di Fossano Spa e dalla Fondazione CRF, che ha supportato l'evento, e dal Dama Hotel. Per i primi 3 anche coppe e l'onore di salire sul podio.
Nella gara vera e propria tra tesserati FID sono stati premiati con coppe, dolci tipici fossanesi e rimborsi spese i primi 3 classificati di ogni gruppo di merito, mentre tutti hanno ricevuto una confezione di prodotti locali. Inoltre, premio speciale per il damista siciliano Marchese Ragona come giocatore giunto da più lontano.
Tra i circoli i migliori sono stati il CD Savonese con 4 damisti sul podio (2 Primi e 2 Secondi posti), così come il CD Fossano (1 Primo posto,1 Secondo e 2 Terzi).
L'organizzatore Davide Pagliano ha ringraziato tutti i partecipanti, specie quelli accorsi apposta da molto lontano, e gli sponsor a partire dalla Crf Spa e Fondazione Crf. Inoltre, ha ringraziato il direttore di gara Claudio Tabor per l'ottimo servizio svolto.
Infine, Pagliano ha sottolineato la buona partecipazione di bambini al Torneo Juniores e di numerosi giovani nelle categorie agonistiche, segno che la dama coinvolge anche le nuove generazioni.
Per la FID è intervenuto Daniele Bertè, nelle vesti di Consigliere Federale e di Commissario Tecnico della Nazionale Italiana che ha sottolineato anche lui il coinvolgimento di tanti giovanissimi che potranno garantire un ricambio generazionale. In quest'ottica il CT ha sottolineato l'importanza di realizzare corsi base nelle scuole e ha
invitato i circoli ad impegnarsi di più in questa attività, assicurando l'appoggio della FederDama, tramite il progetto ”Dama a scuola”.

alt

alt

alt

alt

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Ottobre 2017 20:06
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner