Bergamo trionfa a Latina e strappa il titolo ai padroni di casa PDF Stampa E-mail
Scritto da Luca Salvato   
Giovedì 22 Novembre 2018 00:46

La squadra bergamasca composta dal trittico di maestri Gioffrè-Diop-Manzana si aggiudica il titolo di Campioni Italiani a squadre di Dama Internazionale strappando lo scettro dalle mani dei pontini padroni di casa, imponendosi sugli avversari con un netto distacco di 2 punti dalla squadra moriana Agosti-Peralta-Tranquillini e dalla squadra triestina Lorusso-Redivo-Pastrovicchio rispettivamente seconda e terza classificata.

 

Una lunga attesa, dettata dallo scorrere lento e interminabile dei giorni mancanti ha contraddistinto questa edizione dei campionati italiani a squadre, una manifestazione ricca di sorprese e colpi di scena a partire dalla lettura dei componenti delle squadre. Ben nove tra i primi dieci giocatori più forti d’Italia, otto maestri federali in totale e tanti giovani da tutta Italia si sono ritrovati insieme la sera del 16 novembre all’appello delle squadre, durante il quale un fiume di strateghi ha confidato nell’arte della statistica per architettare la perfetta disposizione nelle tre damiere.

La manifestazione si è svolta nella familiare sala rossa del Park Hotel, sede di gara poco lontana dal centro della città, che ha accolto i 36 giocatori durante i due giorni per 6 turni di gioco. La direzione di gara made in ASD Dama Latina e coordinata dalla direttrice di gara Rosa Aglioti si è ben organizzata nell’accompagnare gli atleti alle proprie postazioni di gioco in vista della partenza degli orologi, in diretta live per tutti i fan del nostro sport,nazionali ed internazionali.


In foto: due scatti durante le partite e al centro la futura coppia di coniugi Tranquillini.

Il campionato è stato molto equilibrato durante tutti i turni di gioco, a prova del fatto che il livello è risultato molto alto ed ogni squadra ha schierato in campo diversi assi nella manica che di volta in volta hanno riorganizzato la classifica. Turismo Fossano pareggia con Nuovi Orizzonti al primo turno grazie all’inaspettato pareggio di Ghittoni con Milanese, Dama Latina 2 vince contro Dama Latina 1 al terzo turno, al quarto turno Pitzalis pareggia con Rodriguez Peralta e il CD Savonese vince contro Dama Mori sono solo alcuni dei colpi di scena che hanno caratterizzato i diversi turni.

In foto: da in alto a sinistra: il damista pensieroso; la sede di gara; tutti focalizzati sull'ultima partita; i premi; momenti di gioco.

Al termine del sesto turno di gioco ha trionfato la squadra Bergamasco Campagnola capeggiata da Nicola Gioffrè, maestro scopritore della strategia dell’accerchiamento estremo diffusa oramai in tutto il mondo attraverso le molte dirette che hanno inquadrato il suo controverso stile di gioco, dal maestro Aboubacar Diop e dal grande maestro Moreno Manzana. Al secondo posto si piazza la squadra Dama Mori con Riccardo Agosti, Rafael Rodriguez e Diego Tranquillini che hanno raggiunto il secondo gradino del podio battendo all’ultimo turno Dama Latina 2, mentre al terzo posto si è piazzata la squadra CD Triestino con Luca Lorusso, Daniele Redivo e Sergio Pastrovicchio che hanno vinto l’ultimo turno contro il CD Savonese vicinissimo al podio ad un turno dalla fine. Ad un punto dal podio ben 5 squadre a 7 punti, tra cui CD Savonese e Turismo Fossano che hanno mantenuto le prime posizioni durante tutto il campionato.

I veri vincitori di questa manifestazione non sono stati i maestri o i grandi maestri, né i primi classificati. I veri vincitori sono stati i giovani ragazzi della squadra Quattro Torri, che nonostante tutto hanno giocato a testa alta ogni partita contro avversari ben oltre le loro potenzialità, facendo tesoro del risultato e guardando sempre alla partita successiva con ancora più grinta e determinazione, cosa che contraddistingue la dama come ogni altro sport. Il gioco e la sportività che si sono apprezzati per tutto il campionato lo hanno reso una delle manifestazioni migliori degli ultimi anni, grazie allo sforzo dell’organizzazione dell’ASD Dama Latina, alla struttura ospitante e tutto il team del Park Hotel ma soprattutto grazie a tutti i partecipanti accorsi da ogni angolo d’Italia.

In foto: il podio del campionato: Bergamo, Mori e Trieste.

Durante la cerimonia di chiusura del campionato hanno preso la parola il direttore tecnico della nazionale giovanile il grande maestro Daniele Bertè, che si è congratulato con i vincitori sottolineando come la crescita dei giovani damisti in Italia sia evidente e costante in queste competizioni di alto livello, e anche il consigliere federale Massimo Ciarcià ,che ha ringraziato l’organizzazione per l’ottima riuscita della manifestazione ed ha evidenziato la crescente partecipazione damistica da tutta Italia.

Un ultimo ringraziamento per la encomiabile direzione della competizione va al direttore di gara Rosa Aglioti e a tutto il team arbitrale composto da Milena Szatkowska e da Alessio Mecca.

In foto dall'alto verso il basso e da sinistra verso destra tutte le squadre classificate dal 12° al 4°.

Allegati:
Scarica questo file (Classifica finale.pdf)Classifica_finale[ ]24 Kb
Scarica questo file (Tabellone finale.pdf)Tabellone_finale[ ]57 Kb
Ultimo aggiornamento Domenica 25 Novembre 2018 19:47
 
ANTIDOPING (clicca)

Si informa che é disponibile sul sito del NADO Italia  la Lista delle sostanze vietate e dei metodi proibiti WADA nella versione in italiano.


Per consultare sul sito del NADO Italia la normativa aggiornata, andare a questo link: [ clicca qui ]




Match Italia - Usa 2018 - Foto Gallery

Course in Draughts

Corso di dama internazionale

Login



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner